il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

“Edizioni Ordinarie”: ricordo delle vittime di mafia

Annalisa Corinaldesi

 

CAVA de’ TIRRENI – Prosegue il viaggio della prima edizione di “..incostieraamalfitana.it di Domenica al Rodaviva”, a Cava de’ Tirreni.

Domenica 12 Marzo, infatti, presso il Bar libreria Rodaviva di Sandra Ruggiero, alle ore 19.00, l’XI edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, in collaborazione con l’Associazione Polis Sviluppo e Azione, ed il patrocinio dell’Associazione Giornalisti Cava-Costa d’Amalfi, nel ricordo delle vittime di mafia, presenta  “Edizioni Ordinarie” di Rosaria Zizzo, edito da Terra del Sole,

Un dialogo immaginario tra due giovani vittime della violenza camorristico – mafiosa, Giancarlo Siani e Peppino Impastato, che nel corso della loro breve esistenza avevano denunciato con coraggio, l’uno attraverso il giornale, l’altro attraverso la radio, i loschi affari dei camorristi e dei mafiosi, spesso macchiati di sangue. Ma anche la voce di altri martiri della guerra senza fine contro la criminalità organizzata: da Francesca Morvillo, moglie di Giovanni Falcone, alla piccola Simonetta Lamberti. E poi gli uomini e le donne che nelle varie ricorrenze sono solitamente ricordati senza la citazione dei loro nomi e dei loro cognomi, ma genericamente individuati come “gli uomini della scorta”, che  raccontano con semplicità della loro vita, delle loro umane preoccupazioni e umanissime paure. “Ricordarsi di ricordare, come ammonisce l’associazione Libera, è un obbligo morale prima di tutto per quanti operano nel settore dell’educazione e della formazione dei giovani, ma deve essere anche un impegno civile per tutti coloro che credono nei valori umani da tutelare contro l’assurdità di ogni forma di violenza. Rosaria Zizzo, docente di lingua inglese, poetessa e scrittrice, con “Edizioni Ordinarie” vuole dare questo importante messaggio alla società civile, perché è dovere di tutti salvaguardare il nostro patrimonio umano e civile, tutelare i valori della democrazia e della libertà, del rispetto della dignità umana e della vita, valori che costituiscono l’essenza stessa della nostra civiltà.

A parlarne con l’autrice Alfonso Bottone, direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo; Ciro Scarciello, salumiere della Duchesca che si è ribellato alla camorra; Anna Casaburi dell’Associazione Polis Sviluppo e Azione, ed Emiliano Amato presidente dell’Associazione Giornalisti Cava-Costa d’Amalfi. Interverranno il sindaco di Cava de’ Tirreni Vincenzo Servalli e il vice questore Marzia Morricone, responsabile del Commissariato di Polizia della città metelliana.

La narrazione dal libro della Zizzo affidata alla voce di Gabriella Iandolo, con accompagnamento musicale del chitarrista Fabrizio Ruinetti.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.