il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

FARMACIA DI MURIA: UN CONSIGLIO AL GIORNO GLI INTEGRATORI PIU’ UTILI AGLI OCCHI

  

Di Alberto Di Muria

PADULA – L’occhio fornisce all’essere umano la maggior parte delle informazioni che provengono dal mondo esterno. E’ un organo che nel corso dell’evoluzione si è estremamente perfezionato ma è anche molto delicato e necessita di particolari cure per essere mantenuto in perfetta efficienza.

Le strutture anatomiche più importanti sono retina, macula e cristallino; per tutte, sono essenziali adeguati quantitativi di carotenoidi.

Tra i carotenoidi, i più validi aiuti per la salute dell’occhio ci vengono da luteina e zeaxantina. Non sintetizzabili dall’organismo umano, devono essere introdotte con la dieta. Gli alimenti che ne contengono maggiori quantità sono il mais (zeaxantina), il cui colore giallo è dovuto proprio alla presenza di questo carotenoide, spinaci e broccoli ed il tuorlo dell’uovo. La concentrazione maggiore di questi nutrienti avviene nei tessuti oculari e i pigmenti della macula, presenti nella retina, contengono solo luteina e zeaxantina.

Luteina e zeaxantina agirebbero come radical scavengers, ossia spazzini dei radicali liberi, legandosi ad essi e rendendoli inoffensivi.

La luteina mostra ulteriore utilità nella protezione dell’occhio. Recenti ricerche sembrano dimostrare la sua importanza nel ridurre l’impatto di altre malattie, quali l’infiammazione retinica innata, la retinopatia diabetica e la degenerazione foto-indotta. In più la luteina sembra proteggere dalla degradazione diverse proteine funzionali, quali la rodopsina. Nella retinopatia diabetica, una complicanza abbastanza frequente nei diabetici non stabilizzati, oltre alla luteina ha efficacia protettiva anche l’acido docosaesaenoico (DHA).

Oggi, in un mondo sempre più informatico e con sempre più ore al giorno passate davanti ad un computer, l’occhio tende ad affaticarsi. Due studi, uno cinese ed uno americano, hanno arruolato soggetti che per motivi professionali passavano molte ore esposti alla luce dei monitor, verificando, verso placebo, l’efficacia di una supplementazione di luteina. Nei gruppi che hanno assunto la sostanza i test visivi hanno mostrato un trend positivo nell’aumento sia dell’acuità sia del contrasto visivo e un più veloce e migliore ritorno alla normale funzione visiva.

Infine la vitamina A è una vitamina fondamentale per il normale sviluppo dell’occhio e della visione. Per mantenere la sua integrità, infatti, la superficie oculare (cornea e congiuntiva) ha un bisogno obbligato di adeguati quantitativi di vitamina A e dei suoi derivati attivi, gli acidi retinoidi.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.