il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Sassano: consegnato a Daniela Ferolla il VII Premio Giornalistico “Orchidea d’Argento”

Maddalena Mascolo
SASSANO – “Chi è la più bella di tutto il reame ?” era la domanda che la principessa cattiva poneva alla specchio che rifletteva la sua immagine nella favola di Cenerentola. Quella favola è parsa ritornare sul palco del teatro “Totò” di Sassano per la consegna del VII Premio Giornalistico “Orchidea d’Argento”, un premio ideato e voluto da Tommaso pellegrino, sindaco di Sassano e presidente del Parco PNCVDA fin dai primi tempi del suo mandato sindacale che ormai dura dal 2010.
Ovviamente la domanda logica per un premio giornalistico era ed è stata “Chi è la più bella e brava di tutto il reame ?”; la risposta è stata semplicissima, la più bella e brava giornalista italiana in questo omento è sicuramente Daniela Ferolla ed è proprio a lei che è stata consegnata la palma “dell’orchidea d’argento”; anche perchè la fascia Daniela l’aveva già conquistata nel 2011 con la strepitosa e indimenticabile vittoria nel concorso di “Miss Italia” ad appena 17 anni. Difatti Daniela è nata a Vallo della Lucania ma subito era ritornata a Ceraso, paese dei suoi genitori, per poi stabilirsi in Lombardia. Sedici anni da quella strabiliante vittoria che sembrano non essere passati sul viso, sul fisico e sulla verve di Daniela che è stata e rimane la più bella del reame. La foto che pubblichiamo (tratta da Ondanews.it) la mostra in tutta la sua beltà immersa nell’abbraccio di Tommaso Pellegrino, dell’on. Sabrina Capozzoli, del sindaco di Ceraso Gennaro Maione, del presidente dei giornalisti campani Ottavio Lucarelli, dei giornalisti Eduardo Scotti e Gabriele Bojano, del presidente dei giornalisti del Vallo di Diano Rocco Colombo e dell’ottimo e inossidabile conduttore dell’intera manifestazione Pietro Cusati (detto Pierino).
La bella manifestazione sassanese, pur nella consapevolezza che necessita di qualche correttivo per evitare che scada a livello di stanche – ripetitive e soltanto propagandistiche manifestazioni locali, innanzitutto è cresciuta molto in queste sette edizioni ed è riuscita anche a mantenere lo spirito iniziale che mosse i suoi primi passi: collegare il giornalismo alla natura ed all’ambiente. Una convinzione che si è ancora di più cementata fin dal momento in cui, circa un anno fa, Tommaso Pellegrino, ha scalato la carica di presidente del Parco Nazionale. E quale migliore occasione se non quella di scegliere la Ferolla per assegnarle l’orchidea d’argento; difatti la bella Daniela dopo aver conquistato la fascia di miss non si è fermata ai clamori temporali del titolo vinto ma, continuando i suoi studi universitari, è diventata prima giornalista (nel 2012) e da qualche anno conduce con spirito e brio “Linea Verde”, una delle rubriche di natura e ambiente più apprezzate di Rai/1, dopo alcune esperienze come attrice di varie fiction e di conduzione di altri programmi anche su Mediaset e dopo essere stata “inviata” de La Vita in Diretta e Uno Mattina . Naturalmente la serata magica della sua vita l’ha vissuta nel 2001 quando Sofia Loren (grandissima star del cinema mondiale) le pose sul capo la corona della più bella del nostro reame.
Ed a dimostrazione del suo sano spirito cilentano ha mostrato anche una certa emozione sul palco del “Totò” al momento della sua seconda incoronazione alla presenza non solo del presidente del Parco ma anche del sindaco del suo paese d’origine.
La presenza dell’ex miss Italia ha trascinato nel teatro molti spettatori curiosi di vedere in carne ed ossa la ragazzina diciassettenne cilentana che aveva sbaragliato a Salsomaggiore la nutritissima concorrenza e non sono mancati, credetemi, commenti molto lusinghieri; e quella ragazzina, ormai donna, li merita davvero tutti.
C’è stata anche un’appendice sull’economia e sul giornalismo ma l’unica vera star della giornata è stata lei: Daniela Ferolla.
Appuntamento all’anno prossimo con una manifestazione, come anticipato dal sindaco, ancora più interessante e incastonata in una più lunga e ristrutturata “Valle delle Orchidee” che giungerà, addirittura, alla ventesima edizione.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.