il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Masso di Aquara, il presidente Canfora chiarisce la posizione della Provincia

La redazione
SALERNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota con cui il presidente della Provincia di Salerno ha commentato la rimozione del cosiddetto “masso di Aquara”:
“”In merito allo spostamento del masso presente sulla carreggiata della S.P. 12 nel tratto tra Castelcivita ed Ottati, effettuato in diretta televisiva dalle telecamere della trasmissione di RAI 3 Agorà, il Presidente della Provincia, Giuseppe Canfora, esprime disappunto e preoccupazione per lo scarso senso di responsabilità dimostrato, nella vicenda, dal Presidente della Comunità Montana degli Alburni, Pino Palmieri.
“Come è noto agli amministratori del territorio degli Alburni – dichiara il presidente Canfora – il problema del tratto stradale in questione non è mai stato la rimozione del masso, ma la messa in sicurezza del costone roccioso sovrastante che, in assenza di adeguati interventi, costituisce un grave pericolo per la pubblica incolumità.

La Provincia, con un approccio serio e risolutivo al problema, ha già svolto uno studio geostrutturale che ha dimostrato l’aggravarsi delle condizioni del costone, già oggetto di un intervento del Comune di Aquara che, finanziato con risorse della Regione Campania, non è stato risolutivo del problema”.

Canfora continua:”Sulla base dello studio già realizzato, in tempi celeri la Provincia ha redatto un progetto definitivo per la messa in sicurezza del costone, ai fini della reale rimozione di ogni pericolo. L’ azione messa in pratica da Palmieri si rivela per quella che è: un gesto demagogico, estraneo ad ogni reale preoccupazione per la sicurezza dei cittadini del proprio territorio.
La strada continua ad essere chiusa e i pericoli per chi la percorre aumentano.
Sarebbe compito di ogni serio amministratore pubblico mettere al centro delle proprie azioni linteresse delle comunità locali e la loro sicurezza, prima della visibilità personale, affidata ad azioni meramente propagandistiche. Ci meraviglia – conclude Canfora – il fatto che la RAI (servizio pubblico) si possa essere prestata ad operazioni di questo tipo, fatte in presenza di politici e senza alcun contraddittorio”.
Salerno, 22 giugno 2017

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.