il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Le notti dei mulini rurali

 

Da ProLoco San Pietro al Tanagro

San Pietro al Tanagro: pronto il cartellone artisti dell’edizione 2017 de “Le Notti dei Mulini”. Il 28 e 29 luglio torna la due serate dedicate alla tradizione e alla musica popolare nel suggestivo scenario del Parco dei Mulini.

Ancora una volta il palcoscenico naturale del Parco dei Mulini di San Pietro al Tanagro in provincia di Salerno, il 28 e 29 luglio 2017 ospiterà uno dei festival più attesi dell’estate valdianese: Le Notti dei Mulini Rural Festival, realizzato in partnership con la Pro Loco locale e patrocinato dal Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e dal Comune di San Pietro al Tanagro e giunto alla sua quarta edizione.

Lo splendido scenario, a pochi passi dal Centro Storico, è quello di una piccola vallata che si apre quasi come un anfiteatro naturale tra due versanti montuosi, il tutto ricoperto da boschi al cui centro trae origine un ruscello con una suggestiva cascata, contornato da vecchi mulini ad acqua che emergono dalla vegetazione. La manifestazione accoglierà due serate all’insegna di musica popolare, gastronomia, attività culturali e tanto divertimento il tutto ad ingresso gratuito.

Obiettivo della manifestazione è quello di rivivere la naturalità dell’eccellenza, riportando gli intervenuti, alle origini delle tradizioni popolari e della cultura agricola in quanto le usanze e le tradizioni sono parte essenziale di quel patrimonio morale ricevuto dai nostri avi, di cui dobbiamo far tesoro di vita, trasmettendone i contenuti ed i valori ai posteri.

Lo scenario notturno del Parco dei Mulini è pronto ad accogliervi tra giochi di luce ed installazioni artistiche creati da artisti del Vallo di Diano, accompagnato da musica rurale e sapori di altri tempi.

“In una realtà tecnologicamente e socialmente trasformata, riprodurre in una nicchia “lo scorcio della vita vissuta”, consente alle nuove generazioni di vivere un’esperienza all’insegna della riscoperta di valori e tradizioni, che possano indurli a sviluppare comportamenti e stili di vita all’insegna della sostenibilità e al rispetto per il prossimo.” afferma il direttore artistico del festival.

Due giorni ricchi di attività culturali, sportive e mostre che si concluderanno solo a notte fonda con concerti di musica popolare.

Il 28 luglio alle 21:30 ad aprire il festival sarà la tradizione campana con la sua tammurriata e tarantella, portata sul palco dagli Ars Nova Napoli. Nell’intermezzo il contastorie Domenico Monaco ci racconterà del suo Cilento insieme ai suoi personaggi e aneddoti tradizionali. A concludere la serata sarà il vincitore del Premio Parodi 2015 World Music, Giuliano Gabriele, che con il suo ensamble diffonderà il suo folk sperimentale nel Parco dei Mulini.

Il 29 Luglio aprirà la seconda serata la street band “La Banda del Bukò” che farà ballare il pubblico al ritmo di musica balcanica contaminata da musica popolare. Alle ore 23.00 circa avrà inizio la Notte della Taranta del Vallo di Diano sui tamburelli salentini degli “Zimbarìa”, formazione voluta e creata dal grande tamburellista Pino Zimba ispiratore e protagonista del film Sangue Vivo. Anche quest’anno alla fine dei concerti Be.Cool in tour farà tappa al Parco dei Mulini con un dj set etnico.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.