il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

CERTOSA: il Comune annuncia l’apertura ma il portone resta chiuso

Aldo Bianchini – Ennio Sica
PADULA – Episodio sconcertante quello accaduto a Padula; sul manifesto degli eventi estivi del Comune viene pubblicizzata l’apertura straordinaria della Certosa in più date ma si tratta di una bufala.
Sabato sera, 26 agosto 2017, vari gruppi di turisti che hanno scelto di permanere in zona, richiamati dal manifesto pubblicitario comunale, divulgato attraverso il web, che sponsorizzava l’apertura serale straordinaria del monumento si sono ritrovati di fronte ad un portone chiuso senza possibilità di accedere all’interno. L’episodio si sarebbe verificato anche sabato 19 agosto , quando nonostante l’annuncio di apertura del monumento divulgato dal comune di Padula , l’accoglienza a quanti volevano visitare la Certosa è stata fatta da alcuni cani randagi presenti nella corte esterna e dal portone chiuso dell’ingresso principale. Sull’apertura o meno del 19 Tina D’Urso (presidente della Pro Loco) non ha dubbi: “Ero in Certosa con Filomena, è venuta pochissima gente ma il portone era aperto. Del 26 non so nulla”.
“ 19/26 agosto “Contemporaneo e Certosa” – Certosa di San Lorenzo – apertura straordinaria fino alle 22.30 . Organizzato da Polo Museale della Campania. “ questo è quanto scritto sulla programmazione estiva degli eventi padulesi. La sera del 26 agosto 2917, intorno alle ore 21.25, contattati telefonicamente per chiedere spiegazioni sull’apertura, i vigilanti della Certosa hanno risposto “chi ve l’ha detto? Noi non ne sappiamo nulla”. In seguito a questa risposta è da ipotizzare che probabilmente il Comune ormai prende decisioni per conto del Polo Museale senza coinvolgerlo o chissà se è il Polo che ha rinunciato all’apertura in ragione del fatto che la sera del 19 non erano arrivati turisti. Fatto sta che nonostante gli enormi sforzi messi in campo dalla Regione Campania, nella persona dell’Assessore Corrado Matera, con l’installazione della mostra d’arte contemporanea e tutta la campagna pubblicitaria, a causa di azioni mancanti da parte di chi di competenza, ci troviamo di fronte ad un monumento inaccessibile e con visitatori lasciati alla porta in una corte esterna desertica senza la presenza di alcuno a cui chiedere informazioni.
A circa due mesi dal mancato avvio dell’Accordo di valorizzazione della Certosa, sottoscritto tra il Polo Museale della Campania ed il Comune di Padula, continuano ad esserci falle nel sistema che portano la Certosa negli abissi oscuri dei monumenti dimenticati. Un’altra occasione che non rende grazia all’importanza della perla valdianese, una valorizzazione che stenta a partire ed un’accoglienza tutta da progettare probabilmente con l’aiuto di una neo cooperativa che sembrerebbe continuare a vedere aumentare adesioni tra i componenti operativi anche i suoi compiti non sembrano essere ancora ben definiti .

NOTA: Dalle notizie apprese intorno alle ore 00.30, poco dopo la pubblicazione del presente articolo, sembra che la situazione abbia avuto dei momenti di parossistica confusione, e non solo per  colpa di questa testata giornalistica. Difatti la foto della locandina che abbiamo pubblicato è esistita almeno per qualche ora, se non per qualche giorno, e la stessa locandina sembra essere stata ritirata e sostituita non appena il Polo Museale non confermò le date del 19 e del 26 facendo rimanere in calendario soltanto quelle del 10 e 14 agosto. Per una migliore rettifica, vista l’ora tarda, sarà necessario attendere il primo giorno lavorativo della litotipografia “Pubblicitaly” di priore Domenico per la convalida della correzione della locandina originaria che è quella pubblicata nel presente articolo.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.