il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

FARMACIA DI MURIA: UN CONSIGLIO AL GIORNO L’OMEOPATIA PER DORMIRE BENE

Di Alberto Di Muria

PADULA – Con il sonno non si scherza: le ore sottratte al riposo notturno peggiorano la qualità della vita, con notevoli svantaggi per la salute e il benessere dell’organismo. Gli effetti più immediati interessano concentrazione, memoria e apprendimento, inevitabilmente compromesse per tutto il giorno successivo alla scarsa dormita. Ma non è tutto: a lungo termine, una scarsa qualità del sonno può essere associata con un rischio maggiore di sviluppare obesità, diabete e pressione alta.
Per combattere l’insonnia, come prima cosa, occorre far proprie le regole dettate essenzialmente dal buon senso: per chi si sveglia diverse volte durante la notte, o non riposa abbastanza, è utile innanzitutto regolarizzare il ritmo sonno-veglia, andando a dormire ogni sera e alzandosi ogni mattina alla stessa ora; usare un letto confortevole; evitare alcol e di caffeina nelle quattro ore prima di coricarsi; non assumere a cena cibi troppo elaborati per favorire la digestione; non fare attività fisica prima di coricarsi; mantenere una temperatura confortevole tenendo ventilata la stanza; evitare i rumori e la luce per quanto possibile; non dormire vicino a sveglie elettriche o telefonini; per chi russa indagare le cause del problema.
L’omeopatia può rappresentare una valida opportunità terapeutica soprattutto per tutti quei pazienti che non riescono a riposare bene o che manifestano episodi di irritabilità, nervosismo, difficoltà di concentrazione, correlati ad ansia lieve e moderata.
Occorre distinguere i casi di insonnia saltuaria e temporanea da quelli che presentano una sintomatologia persistente. Nel primo caso è importante l’eziologia, cioè la causa scatenante il disturbo. Nello specifico: per chi soffre di insonnia dovuta a eccessi alimentari, alcolici, da tabacco ecc. è suggerito assumere Nux vomica 9 CH; per l’insonnia da eccitazione psichica “positiva”, come dopo aver ricevuto una bella notizia, è indicato Coffea cruda 9 CH; se non si riesce a dormire a seguito di uno spavento è utile Stramonium 9 CH; per soggetti molto sensibili, che vivono in uno stato di agitazione costante, è efficace Ambra grisea 9 CH; quando l’insonnia è dovuta a una stanchezza fisica il consiglio è per Arnica 9 CH. Tutti questi medicinali omeopati vanno assunti nella quantità di 5 granuli poco prima di andare a letto.
Per i pazienti affetti da disturbi del sonno legati a stati ansiosi lievi o moderati può essere utile Datif PC che contiene sei diversi medicinali omeopatici. La posologia indicata è di 2 compresse da lasciare sciogliere in bocca, per 3 volte al giorno

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.