il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

SALA CONSILINA: GRANDE SUCCESSO PER ‘’TINGELTANGEL’’, DI KARL VALENTIN.

 

 

 

 

 

Michele D’Alessio

SALA C. – L’altra sera, domenica 11 febbraio, con inizio spettacolo delle ore 18:00, presso il teatro comunale ‘’Mario Scarpetta’’, di Sala Consilina, con in scena la quarta commedia in concorso, proposta dalla ‘’Compagnia di Lizzana’’, proveniente da Rovereto in provincia di Trento, continua la rassegna nazionale ‘’Teatro in Sala’’, ricordiamo, organizzata dall’associazione “I ragazzi di San Rocco”. Il testo che è stato rappresentato dalla compagnia trentina s’intitola ‘’Tingeltangel’’, di Karl Valentin, per la regia di Paolo Manfrini. Nato a Monaco di Baviera nel 1882, Karl Valentin fu un esponente di spicco del cabaret tedesco e attore comico di innovazione, tanto da divenire in breve tempo un punto di riferimento per tanti artisti, come il drammaturgo Bertolt Brecht il quale, nell’ottobre del 1922, scrisse di lui: «Quando nel chiasso di una birreria, tra i rumori confusi dei boccali di birra, delle cantanti e delle gambe delle sedie, entrava Karl Valentin si aveva immediatamente la netta sensazione che quell’uomo non avrebbe fatto dello spirito. Lui stesso è una battuta di spirito.» Davanti alla faccia di Valentin, come davanti a quella di Buster Keaton o di Totò, ci sentiamo scossi, al tempo stesso, dalla commozione e dal riso. Ed è difficile guardarlo, o leggerlo, senza essere contagiati dalla sua insondabile perplessità, in cui Polgar riconosceva «un frammento della perplessità ancestrale propria della creatura umana per il fatto di esistere». Scritti in un saporoso bavarese, i testi di scena di Karl Valentin conservano intatta la sua comicità, come una mosca nell’ambra: ne presentiamo qui per la prima volta una scelta dove sono rappresentati i suoi vari generi, dal monologo alla scena a due, alle piccole commedie. In scena un’orchestrina di dodici musicisti, in un tipico tingeltangel bavarese per la rappresentazione di un testo tipicamente mitteleuropeo. Prima dello spettacolo ‘’Tingeltangel’’, ‘’Teatro in Sala’’ ha ospitato la cantante lirica Anna Rita Esposito, originaria di Sala Consilina, che da 25 anni svolge attività operistica e concertistica sui palcoscenici dei più prestigiosi teatri di tutta Europa.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.