il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Elezioni 2018: la rivoluzione verde di Lambiase

 

 

 

 

 

 

Maddalena Mascolo

 

SALERNO – “Un grande piano verde per … una riconversione ecologica dell’economia”, è questo in sintesi il messaggio che Giampaolo Lambiase (candidato al Senato nel collegio uninominale Salerno-Scafati) ha lanciato nel corso di una interessante conferenza stampa tenutasi nella sede del gruppo “Salerno per tutti” nel Comune di Salerno.

            Sette i punti salienti della rivoluzione di Lambiase: Fiume Sarno – Problema energia – Questione rifiuti – Inquinamento del mare e rete fognaria – Consumo del suolo – Mobilità e trasporto pubblico – Fonderie Pisano.

            Giampaolo Lambiase, però, non soltanto ha indicato le sette direttive ma per ognuna di esse ha anche suggerito le possibili soluzioni.

            Sblocco di circa 200milioni per il risanamento del bacino del Sarno; rinegoziazione del contratto con il Parco Fotovoltaico di Eboli per un risparmio energetico significativo; un secco no ai grandi impianti di compostaggio; un progetto di ammodernamento e ampliamento della rete fognaria; un grande piano verde per l’eliminazione della colata di cemento; limitare l’uso delle auto private attraverso il potenziamento del trasporto pubblico; chiudere le fonderie Pisano una volta per tutte con trasformazione delle aree dismesse in parco pubblico.

            Il neo partito “Liberi e Uguali” ha trovato, dunque, il candidato ideale per la lotta in favore dell’ambiente al fine di garantire una riconversione ecologica dell’intera economia del nostro territorio.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.