il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

“Liberiamo la nostra provincia”: l’appello del comitato provinciale di Liberi e Uguali

Da uff. stampa LeU

SALERNO – “Liberiamo la nostra provincia”. L’appello è del comitato provinciale di Salerno di Liberi e Uguali che ha fatto affiggere in tutta la provincia manifesti che dicono “no al cartello di potere occulto Napoli-Caserta-Salerno”.

Ecco il testo:

«In Campania – scrivono i componenti del comitato provinciale di LeU – si è formato un Cartello para-politico in cui sono confluiti il Modello Napoli-Caserta e il Sistema Salerno, un surrogato del potere istituzionale impersonato da Vincenzo De Luca, con la strutturale connivenza del centro-destra. È un connubio di gestione del potere che non riguarda solo i “rifiuti”, ma tutto il sistema, compreso quello politico – elettorale. Il Pd di De Luca ha concordato con la destra alcuni candidati del Cartello, coprendoli con qualche foglia di fico, come la candidatura del Ministro degli Interni (a proposito: perché non parla dello scandalo delle ecoballe?), sotto la quale si cela un metodo oleoso che, oltre a svendere il nostro ambiente, la nostra salute e il nostro territorio, intimidisce sindaci e amministratori. È un fenomeno che vi chiediamo di contrastare insieme a noi dando alla campagna elettorale un senso specifico: per combattere il cartello della “mala politica” non è sufficiente l’astensionismo o il voto di reazione in favore del M5S perché, nell’uno e nell’altro caso, l’effetto si diluirebbe nel calderone della protesta nazionale; è necessario dare un significato qualificato e specifico al dissenso concentrando il voto su “Liberi e Uguali” per farne un simbolo della Salerno migliore. Liberiamo la nostra provincia!» – concludono.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.