il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Salvemini: scuola, politica, storiografia e federalismo

da Pierino Cusati

SALERNO – Il Movimento Salvemini annuncia che Venerdì 9 marzo 2018, alle ore 18,00, presso il Teatro delle Arti di Salerno, Cosmo G. Sallustio Salvemini presenterà il libro di Giovanni NigroGaetano Salvemini: Scuola, Politica, Storiografia e Federalismo” (Edizioni Paguro).

Nell’occasione verrà istituita la Sezione regionale Campania del Movimento Salvemini, intitolata “Non mollare!” e coordinata da Giovanni Nigro.

Tutti i lettori sono invitati a partecipare all’importante evento culturale.

27 febbraio 2018                                                  Il Consiglio Direttivo

 

 

LA GRANDE RIFORMA DELLA POLIS TELEMATICA

Dopo due secoli di travagliata sperimentazione in Europa e in America il Sistema Elettorale, caratterizzato dal suffragio universale, è fallito. La Democrazia è degenerata in Lobby-crazia. Il termine “Elezione” è divenuto sinonimo di “Corruzione”. Il denaro ha inquinato il meccanismo di selezione degli eleggibili. Il voto di scambio (un reato) è divenuto la regola da seguire per i politicanti di mestiere. Per quanto riguarda l’Italia, da settant’anni siamo costretti ad assistere ad una permanente e noiosa campagna elettorale. Le innumerevoli promesse di riforma istituzionale (dall’abolizione dei privilegi di vario genere all’eliminazione del pervertitore clientelismo elettoralistico) non sono state mantenute. I salotti televisivi, anziché illustrare i programmi che i partiti intendono attuare, offrono una serie di velenose risse tra leaders (o presunti tali) che si insultano reciprocamente nella (vana) speranza di raccattare i voti degli elettori. L’astensionismo ha superato la soglia del 50%. Quale altro segnale d’allarme dovremmo aspettare?

La designazione delle candidature continua ad essere effettuata dagli oligarchi dei partiti(“cerchi magici”)in base al famigerato “metodo Caligola”, dopo l’ignobile messinscena delle cosiddette Primarie. Siamo frastornati da personaggi logorroici (efficacemente messi alla berlina da Maurizio Crozza) che blaterano sull’imminente “ripresa economica”, sulle “necessarie” riforme istituzionali e sulla “maggiora” giustizia sociale. Stiamo osservando scene da formicaio impazzito.

Le cronache ci informano su una serie impressionante di crimini (quasi tutti attuati dalla malavita organizzata) che lo Stato non riesce a prevenire o almeno ad arginare per la semplice ragione che la Malavita è un grande serbatoio elettorale  che fa comodo a tanti arrampicatori della Politica. I sistemi elettorali finora sperimentati ( toppe policrome sull’abito di Arlecchino) non possono consentire la formazione di un Parlamento pienamente rappresentativo di cittadini onesti e laboriosi né la formazione di un Buon Governo, e ciò in quanto sono stati elaborati da “esperti” non già in Scienze Politiche, ma in giochi d’Astuzia che mirano a frodare gli avversari. E allora? che fare?

Il Movimento Salvemini, da oltre dieci anni, propone di revisionare la Costituzione per attuare in Italia la prima Polis elettronica della Storia, facendo risorgere in versione moderna l’antico modello ateniese di Democrazia, fondato sul “metodo Pericle”. Il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Stanford (California) ha recentemente coniato la parola “Randomcrazia”, cioè Democrazia autentica e trasparente, senza osceni giochi di Palazzo. Solo così la pervertitrice Partitocrazia potrebbe essere eliminata. I seggi parlamentari e locali verrebbero assegnati per sorteggio (tra competenti e onesti) e a rotazione (ogni cinque-sei anni).

Questo sistema, prima o poi, tornerà in vigore (in Europa e altrove). Sarà la “rivoluzione copernicana” del XXI secolo. Siamo fiduciosi. Chiediamo “Usque tandem…?”. Fino a quando i politicanti di mestiere potranno abusare della nostra pazienza? La Randomcrazia sarà il nuovo Ulisse che tornerà in patria per eliminare i nuovi Proci.

 

27 febbraio 2018                                                                             Il  Consiglio Direttivo

 

 

 

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.