il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Salerno – Amatruda: Napoli e De Luca revochino l’assessore al bilancio e non facciano perdere un lavoro alla figlia

La redazione

SALERNO – “I padri non uccidano i figli. Sia l’assessore Luigi Della Greca a lasciare l’incarico in Giunta e non la figlia il lavoro in Soget”. Così Gaetano Amatruda, vice coordinatore provinciale di Forza Italia Salerno. L’assessore al bilancio Della Greca, già già super dirigente del Comune di Salerno, ha annunciato che chiederà alla società che si occupa della riscossione dei tributi di non rinnovare il contratto alla figlia.
“L’attaccamento alla poltrona del padre, l’idea della Amministrazione di privilegiare i rapporti con la società di riscossione non penalizzi una giovane. La ragazza – sottolinea Amatruda – sarà stata assunta, nessuno può dubitare, per meriti, per un curriculum, per la passione. Sicuramente starà svolgendo, da professionista, l’incarico con l’entusiasmo delle prime esperienze lavorative. Perché dovrebbe lasciare ? Il padre, assessore al bilancio, con quale autorità chiama una società privata che ha rapporti economici con il Comune per chiedere di non rinnovare il contratto alla figlia ? Ha mica concordato lui l’assunzione?”.
“Vincenzo Napoli e Vincenzo De Luca intervengano. Il primo e’sindaco ed e’il suo assessore che, chiedendo di intervenire sulla Soget, ha aperto ed accreditato il caso. Il secondo, che sbraita contro le clientele, ha avuto e credo abbia ancora Della Greca come fidatissimo consigliere, e’uno degli uomini del cerchio magico. I due facciano fare un passo indietro all’assessore e non siano complici di un’azione contro una giovane ragazza. Il familismo dell’epoca deluchiana non produca altri danni, non diventi così cinico, capace cioè di mortificare una giovane salernitana” conclude Amatruda

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.