il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

TOTO’: cinquantuno anni dopo

La redazione

SALERNO -  Oggi, domenica, messa a suffragio per Totò a 51 anni dalla scomparsa. Per commemorare il principe della risata anche un dipinto del Maestro Renato Cocozza

In occasione del cinquantunesimo anniversario della scomparsa di Antonio de Curtis, in arte Totò, l’Associazione onlus “Amici di Totò… a prescindere!”, insieme alle due Fondazioni Amici di Totò e Duilio Paoluzzi, per commemorare il principe della risata faranno celebrare una messa in suffragio domenica 15 aprile alle 11,30, presso la Chiesa Gesù Redentore (in via Francesco Carnelutti) a Salerno.

Le Fondazioni, per l’occasione, hanno commissionato un dipinto al maestro Renato Cocozza, discepolo dell’artista Alfonso Grassi, collaboratore di Giorgio De Chirico a Roma, nello studio di Piazza di Spagna. L’Associazione donerà l’opera a una Chiesa romana o napoletana, entrambe città dove il grande attore ha vissuto.

L’opera raffigura la Madonna e Gesù Bambino come ebrei, con un colore di pelle olivastro, per offrire un messaggio contro ogni forma di razzismo. Saranno valutate le richieste dei Parroci, che devono pervenire all’indirizzo di segnalato sul sito: www.amiciditoto.it.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.