il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Polpette di Tonno

da Alfredo e Giovanna

Ogni volta che mangio il tonno, il mio pensiero non può che correre ad un romanzo: “Il vecchio e il mare”, pietra miliare della letteratura mondiale e premio Pulitzer di Ernest Hemingway.

Valori come la dignità e il coraggio di chi lotta e di chi sopravvive anche nel mondo animale. “A quanta gente farà da cibo”, pensò. Ma sono degni di mangiarlo? No, no di certo. Non c’è nessuno degno di mangiarlo!

Tonno, alimento principe delle diete più sane, il re delle proteine e degli omega 3.

L’omega 3 è una sostanza con effetti molto positivi sul livello del colesterolo cattivo nel nostro sangue, aiutandoci a prevenire malattie cardiovascolari.

Il tonno è un vero alleato per chi osserva una dieta dimagrante, in quanto promuove la perdita di peso soprattutto a livello addominale; inoltre è fonte di preziosi minerali : selenio, fosforo, magnesio, sodio e calcio. Contiene molte vitamine come la B12, PP, D ed E.

Le patate sono ricche di vitamina B6 , una sostanza necessaria per il rinnovamento cellulare, per un sistema nervoso salutare e uno stato d’animo equilibrato. Inoltre le patate contengono un ormone che riduce lo stress e permette al cervello di rilassarti.

Le patate, se preparate al forno con tutta la buccia e senza sale, possono migliorare la memoria.

Se volete ottenere benefici dalle patate, mangiatele cotte, lessate o al forno, e quando è possibile mangiate anche la buccia, in quanto contiene fibra, flavonoidi e altri nutrienti.

Giovanna Santucci

Ingredienti:

650 gr. di patate

160 gr. di tonno all’olio di oliva

Prezzemolo q.b.

Sale

Pepe

1 limone

2 uova

Pan grattato

Olio di arachidi

Procedimento:

Lessare le patate, passarle nello spremi patate, e inserirle in una ciotola. Aggiungere il tonno sgocciolato, (possiamo usare anche il tonno al naturale che contiene meno grassi) la buccia di limone grattugiata, sale, pepe e il prezzemolo sminuzzato. Impastare il tutto con le mani e formare delle polpette di forma piatta. Predisporre due ciotole una con le uova sbattute e un pizzico di sale, l’altra ciotola con il pan grattato. Passare le polpette prima nell’uovo e poi nel pan grattato e poi friggerle. (se preferite potete cuocerle anche al forno a 200° per circa 25 minuti) Si consiglia di degustare questo piatto con una deliziosa insalalatina mista

Alfredo DiDomenico-Cuoco per Passione

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.