il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

La Fondazione Monte Pruno e l’ASL Salerno firmano l’intesa Al via la prima iniziativa della Fondazione Monte Pruno

da Uff. Stampa
Presso la Sede dell’ASL Salerno, in Via Nizza, stamane, è stata sottoscritta l’intesa tra la Fondazione Monte Pruno e l’ASL Salerno finalizzata a dar luce alla cappella all’interno dell’Ospedale “Luigi Curto” di Polla.

Il Direttore Generale dell’ASL Salerno dott. Antonio Giordano ed il Presidente della Fondazione Monte Pruno Michele Albanese hanno stipulato questo accordo che vedrà la realizzazione di lavori di adeguamento degli spazi individuati al piano terra della struttura ospedaliera.

La Fondazione Monte Pruno si farà carico dei lavori di ristrutturazione di questo luogo, che sarà reso, oltretutto, immediatamente accessibile ai pazienti ed ai loro familiari.

Come anticipato il progetto complessivo di intervento prevede anche la creazione di un luogo di ascolto per le donne, anche questo ospitato nell’Ospedale “Luigi Curto”.

“Un privilegio per noi – ha affermato il Direttore Generale dell’ASL Salerno dott. Antonio Giordanoavere questa collaborazione con la Fondazione Monte Pruno. È un intervento importante, un investimento anche di un certo rilievo, che testimonia la volontà dell’ASL di creare un dialogo con i partners del territorio. Come Ente dobbiamo impegnarci a dare sempre migliore attenzione ai cittadini. Apprezzo l’impegno della Fondazione nel volersi mettere a disposizione dell’ASL Salerno in questa circostanza, ma dalle parole del Presidente Albanese è chiara la volontà di creare una rete con noi ed il territorio anche per altre iniziative”.

La Fondazione Monte Pruno e l’ASL Salerno firmano l’intesa

“È – ha ricordato il Presidente della Fondazione Monte Pruno Michele Albanesela prima opera della Fondazione Monte Pruno. Tutti i malati ed i loro familiari hanno il diritto di poter avere un luogo di preghiera all’interno dell’Ospedale di Polla. Siamo felici di stare al fianco dell’ASL Salerno e del suo Direttore stamane perché dobbiamo restituire, attraverso queste azioni, ciò che il territorio quotidianamente concede alla nostra Banca. Lo facciamo per il tramite della Fondazione che è il collante operativo per scopi di natura sociale e mutualistici della Banca Monte Pruno, del Circolo Banca Monte Pruno e dell’Associazione Monte Pruno Giovani. Contiamo di porre, al più presto, la prima pietra di questi lavori e regalare velocemente que sta cappella all’Ospedale di Polla ed all’intero territorio”.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.