il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Due aziende salernitane aderiscono al Progetto “Rivelazioni-Finance for Fine Arts”

 

 

 

 

di Filippo Ispirato

D’amico – D&D Italia Spa e Cartesar Spa, aziende salernitane operanti rispettivamente nel settore food e della carta, hanno aderito al progetto“Rivelazioni-Finance for Fine Arts”, per il restauro di otto opere del Museo e Real Bosco di Capodimonte, uno dei più importanti della nostra regione.

Giunto alla terza edizione, il progetto è volto a raccogliere risorse per il restauro di opere d’arte. Quest’anno i fondi raccolti saranno destinati alle opere del Museo e Real Bosco di Capodimonte di Napoli.

L’iniziativa, messa a punto da Borsa Italiana, consente di ottimizzare il meccanismo di raccolta fondi attraverso la proposta di più opere con costi di restauro differenti, facilitando la relazione tra mecenate e museo e semplificando le modalità di donazione.

Borsa Italiana, inoltre, promuoverà il progetto presso il proprio network nazionale e internazionale.

Quest’edizione sarà realizzata grazie all’impegno di aziende campane di ELITE, il programma internazionale di Borsa Italiana SPA nato nel 2012 in collaborazione con Confindustria dedicato alle imprese ad alto potenziale di crescita.

In particolare sette aziende hanno già adottato cinque opere: D&D Italia SPA (D’Amico) adotta Adorazione dei pastori di Giovan Battista Salvi; Cartesar adotta La Cantatrice di Bernardo Cavallino; Protom adotta Natività di Luca Signorelli; Epm adotta Adorazione Del Bambino di Michelangelo Anselmi; Pasell, Graded e Tecno adottano Ritratto di Pier Luigi Farnese di Tiziano Vecellio.

Le opere restaurate saranno esposte presso il Museo e Real Bosco di Capodimonte e, ove possibile, presso BIG – Borsa Italiana Gallery, lo spazio espositivo all’interno di Palazzo Mezzanotte, la storica sede di Borsa Italiana a Milano. Una vetrina importante per il Museo e Real Bosco di Capodimonte che potrà presentare così i propri progetti culturali.

“Contribuire al ripristino di un’opera d’arte, preservando e valorizzando il patrimonio artistico nazionale, è per noi motivo d’orgoglio. -commenta Sabato D’Amico amministratore delegato di D’Amico.– “La nostra Azienda, valorizza da sempre le eccellenze della nostra terra: il buon cibo e l’arte. È con questo spirito che realizziamo da diversi anni la collezione in limited edition “Vasi d’Autore”, le cui capsule sono interpretate d’artisti contemporanei’’.

“Custodire il passato innovando: questo il nostro modus operandi.– dichiara Fulvio De Iuliis manager Cartesar- È dal nostro territorio che attingiamo le risorse umane e naturali, e a loro vogliamo restituire responsabilità sociale e rispetto per l’ambiente. Il progetto “Rivelazioni” Finance for Fine Arts in collaborazione con Borsa Italiana ed il Museo di Capodimonte è una eccezionale occasione per la CARTESAR di attuare questo principio: Custodire il passato con uno sguardo rivolto al futuro, alle prossime generazioni. In Italia abbiamo uno dei patrimoni culturali più belli ed esclusivi al mondo. La società civile e le istituzioni hanno la responsabilità morale di tutelare questa eredità per consegnarla intatta alle future generazioni. Con questi stessi valori l’azienda opera nel suo quotidiano contribuendo alla tutela del patrimonio ambientale e allo sviluppo dell’economia circolare.”

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.