il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

IL CONDOMINIO EUROPA

da Leonardo Filizola (agosto 2018)
ROMA – Mettiamo che Tu , a buon prezzo , ti compri un bel appartamento , tre camere con servizi e box auto , in un bel palazzo signorile di cinque piani con sei appartamenti per piano : quindici alla scala A e quindici alla scala B . Felicemente soddisfatto finalmente sei diventato proprietario ed anche il trentesimo condomino di quella comunità condominiale ! Naturalmente vorresti dare una rinfrescata agli infissi, alle balaustre dei balconi e cambiare lo zerbino sul pianerottolo . Chiedi informazione ad un vicino che ti dice di rivolgerti all’Amministratore in certi giorni ed a certe ore . Quando l’Amministratore sente ciò che desideri fare, poco ci manca che non chiama la Benemerita “nei secoli fedele “ . Il colore degli infissi, ti informa, è uniforme in tutta l’unità condominiale ,approvato dalla Assemblea dei condomini ; così come pure per le balaustre e gli zerbini che devono rimanere uniformi in tutta la tromba di entrambe le scale, pena gravi conseguenze per chi dovesse azzardare personali modifiche ! << Ma, almeno , Tu dici all’intransigente Amministratore, siccome sono del Milan ,posso dipingere la saracinesca del box auto a strisce rosse e nere e montare un barbecue per una grigliata di pesce con gli amici milanisti ogni tanto ? >> L’Amministratore, terribile dictu, diventa paonazzo e per poco non passa a vie di fatto : chiuso e basta ! A questo punto ,luminoso ed indiscutibile, ti si è aperto davanti agli occhi il faro della pura sacrosanta verità : per fare più o meno il proprio comodo senza scocciature,avresti dovuto comprare una bella villa con ampio giardino, per avere anche un cane e spandere il bucato ad asciugare dove più ti pare e piace ; ma ci sarebbero voluti molti e molti danari di più ,in pratica avresti dovuto essere più ricco ! E questa, mio caro, è l’ UE , l’Unione Europea! Ci siamo entrati con le nostre gambe e neppure a buon prezzo, perché i sensali , Prodi e Ciampi, si fecero infinocchiare ,non si sa quanto volutamente, dall’ Agenzia Immobiliare : fatto sta che, in un battibaleno, uno divenne Presidente della UE e l’altro Presidente della Repubblica italiana ! Insomma non possiamo preparare grigliate di pesce,non possiamo spandere i panni dove meglio ci piace, né cambiare lo zerbino sul pianerottolo : pena gravi richiami ! E , come proprio nei condomini, i signori condomini europei si spiano, si insultano e si denunziano vicendevolmente , facendo la gioia dell’Amministratore che gestisce il suo potere ed accontenta chi più chi meno e , spesso, i più influenti ed i più ricchi del palazzo . Per aggirare questi limiti- capestro molti Popoli europei hanno evitato di entrare nel condominio, optando per la villa con vasto giardino : le monarchiche Danimarca, Svezia , Norvegia hanno conservato la loro moneta (le solide e ricche Corone) sfuggendo all’Euro ; la Svizzera ha fatto altrettanto, conservando il Franco e restando totalmente fuori dalla UE; l’altra prestigiosa Monarchia, quella inglese, dopo essere entrata nell’Unione Europea ,conservando però la sterlina, ha fatto una scelta coraggiosa e costosa : se ne è scappata a gambe levate ! Noi no : dobbiamo restarci e sopportare ; non siamo ricchi, né solidi ,né sappiamo diventarlo ! Siamo addirittura indebitati con gli altri condomini. Per funzionare, l’Italia spende più di quanto guadagna ; ogni giorno abbiamo un debito di 180 milioni di euro ! E si, perché ,per campare, facciamo debiti , vendendo i nostri titoli nei così detti “ Mercati “ che li comprano solo se si accorgono che viviamo modestamente, senza stravizi e facendo economia come un buon padre di famiglia . Quando, invece, si accorgono che al Governo italiano si affaccia un simpatico prepotente ed impertinente scugnizzo telecomandato , come Pinocchio, dal Gatto e la Volpe ( un comico ed una specie di faccendiere!); che ogni tanto diventa preda di isterismi sovversivi mettendo in impingement l’ incolpevole Presidente della Repubblica Mattarella, allora fanno suonare il campanello d’allarme del Palazzo ! Specie se il simpatico scugnizzo, preso da delirio di onnipotenza, si è messo in testa di dare stipendi a tutti senza lavorare ! Se, poi, nel Governo italiano entra pure un ottantenne professore che, già all’asilo , faceva girotondi contro l’ Europa e contro l ‘Euro , allora il Palazzo, tramite l’Amministratore, chiama addirittura i Vigili del Fuoco e chiude la “ borsa “ ! Per tacere del Presidente del Consiglio surrogato, prof. Conte . Il finlandese Jyrki Katainen (che cazz’ e nome !): gli italiani sono tutti bugiardi . Il lettone Valdis Dombrovskis : agli italiani piace la dolce vita,si alzano tardi ! Il tedesco Jens Weidmann : mettete gli italiani sotto controllo della Troika ! L’altro tedesco Lars Feld : gli italiani sono catastrofici ! Iean Claude Juncker: gli italiani fannulloni e corrotti ! Dulcis in fundo il Commissario al Bilancio della UE Gunther Oettinger : gli italiani, dopo settant’anni non hanno ancora imparato a votare ! Detto tra noi, questi, i condomini ricchi del palazzo Europa non vogliono grattacapi da condomini che considerano di serie B. Quando decidono una cosa , così si fa : punto e basta. Ne fecero squassante e storica esperienza, nel 2011, il Mediterraneo,l’Italia e Berlusconi , benché votato e sicuro di una solidissima maggioranza, per essersi messo di traverso contro i prepotenti così detti Poteri Forti Europei (con la meschina complicità, a dire il vero, delle stesse alte Autorità italiane!) . Inoltre non ci facciamo mancare un po’ di mafia, un po’ di corona unita, un po’ di ndrangheta e una spruzzatina, perché no, di camorra e , per ‘buon peso’ anche una buona dose di corruzione. Neppure a pallone sappiamo più giocare, la Capitale fa schifo e a scuola i professori vengono massacrati di botte da alunni e genitori : le conseguenze sono facilmente prevedibili ! Perciò facciamocene una ragione . Saremo capaci di cambiare ? Sopporteranno e capiranno, ad esempio, le nostre urgenti e necessarie impuntature sulla questione migranti ? A veder come l’hanno presa dopo la chiusura dei porti non ci scommetto manco una pizza margherita ! Perciò zitti e mosca . O guerra fino all’ultimo zerbino !

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.