il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Terzo appuntamento con i Concerti di Mezzanotte in Villa Rufolo Varvara

da Uff.Stampa Fondazione Ravello

Terzo appuntamento con i Concerti di Mezzanotte del Ravello Festival che, lunedì 13 agosto (ore 23), ospiteranno un’altra giovane e talentuosa pianista Varvara Nepomnyashchaya. Sul palco della Sala dei Cavalieri di Villa Rufolo, l’artista russa si cimenterà con un programma molto interessante e con “I Quadri da un’esposizione” di Musorgskij, una delle composizioni più originali dell’intera letteratura pianistica.

Varvara Nepomnyashchaya, nata a Mosca nel 1983, ha studiato per undici anni con Lidija Grigorieva alla famosa Accademia “Gnessin”, venendo in seguito ammessa nella classe di Mikhail Voskresenskij al Conservatorio Cjaikovskij di Mosca. Dopo aver vinto numerosi borse di studio già in tenera età e significativi riconoscimenti al Concorso Bach di Lipsia, a Nagoya e Brema, vince nel 2012 il Primo Premio al Concorso Internazionale Géza Anda di Zurigo. La giuria le assegna anche il Mozart Prize ed inoltre riceve il Premio del Pubblico per l’esecuzione del Terzo Concerto per pianoforte di Beethoven, che esegue accompagnata dall’Orchestra della Tonhalle diretta da David Zinman.

Il filo rosso che lega il programma scelto da Varvara per il suo recital ravellese può essere ricondotto alla figura di Claude Debussy, di cui quest’anno si celebra il centenario della morte.

Apertura con tre brani di un autore venerato da Debussy, Jean Philippe Rameau: Allemande, Le Rappel des Oiseaux, Tambourin, poi Le plus que lente e le Valse Romantique dello stesso Debussy, per passare poi agli otto Valses nobles et sentimentales di Ravel. Celeberrimo l’antipatia di Debussy verso Ravel da egli stesso definito “fachiro incantatore che fa nascere i fiori da una sedia”. Debussy fu tra i primi francesi a conoscere e ammirare l’arte di Musorgskij (il ciclo liederistico La camera dei bambini), come Ravel, che fu famoso trascrittore per orchestra (1922) dei Quadri di un’esposizione, il ciclo pianistico che Musorgskij compose in tre settimane nell’estate del 1874. Ecco allora la scelta di Varvara di queste pagine per il finale del concerto.

www.ravellofestival.com. Per info 089858422 boxoffice@ravellofestival.com

Lunedì 13 agosto

Villa Rufolo, ore 23.00

I Concerti di Mezzanotte

Pianista Varvara 

Posto unico € 25

Programma

Jean-Philippe Rameau (1683 – 1764)

Allemande

Le Rappel des Oiseaux

Tambourin

Claude Debussy (1862 – 1918)

La plus que Lente

Valse Romantique

Maurice Ravel (1875 – 1937)

Valses nobles et sentimentales

Modest Mussorgsky (1839 – 1881)

Quadri da un’esposizione
 

Biografia

 

Varvara Nepomnyashchaya è nata a Mosca nel 1983. Dopo aver studiato per undici anni con Lidija Grigorieva alla Russian Gnessin Academy of Music, viene ammessa nella classe di Mikhail Voskresensky al Conservatorio Tchaikovsky di Mosca. Nel 2011 ha proseguito gli studi con Evgeni Koroliov al’Università di Amburgo. Varvara ha vinto numerosi premi e borse di studio già in tenera età. Nel 2006 si è aggiudicata il Secondo Premio al Concorso J.S. Bach di Lipsia,nel 2008 il Secondo Premio al Nagoya Piano Competition, nel 2009 il Terzo Premio al Bremen Piano Competition, nel 2011 il Terzo Premio alla Svetislav Stancic Competition di Zagabria e il Terzo Premio alla sessantatreesima edizione della Prague Spring Competition. Nel 2012 Varvara vince il Primo Premio al Concorso Internazionale Géza Anda di Zurigo. La giuria le assegna anche il Mozart Prize ed inoltre riceve il Premio del Pubblico per l’esecuzione del Terzo Concerto per pianoforte di Beethoven, che esegue accompagnata dalla Zurich Tonhalle Orchestra diretta da David Zinman. Per molti anni Varvara si è esibita in patria e all’estero come solista con numerose orchestre sia sinfoniche sia da Camera.

Ha tenuto concerti in Russia, Germania, Francia, Polonia, Italia, Grecia, Austria, Giappone e Svizzera. Numerosi altri concerti sono programmati per lei a seguito della sua vittoria al Concorso Géza Anda, tra i quali citiamo quello con l’Orchestra della Svizzera Italiana, la Zurich Chamber Orchestra, la Vienna Chamber Orchestra e la Schaffhausen Sinfonietta. Nel periodo in cui studiava al Conservatorio di Mosca si è dedicata con passione allo studio della Musica da Camera con Alexander Bonduryansky. Varvara ha ricevuto insegnamento e incoraggiamento da famosi insegnanti e pianisti quali Vladimir Krainev, Karl-Heinz Kämmerling, Dmitry Bashkirov e Andrzej Jasinski. Dal 2011 è insegnante a contratto presso la Hamburg University of Music and Theatre.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.