il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

CALZONCELLI DI CASTAGNE

da Giovanna Santucci e Alfredo Di Domenico

Le castagne sono ricche di carboidrati, non contengono glutine e pertanto possono essere consumate anche da chi soffre di celiachia.

Inoltre sono ricche di minerali e vitamine, in particolare vitamine del gruppo B, E e K, e minerali come potassio, fosforo, magnesio, zinco, rame e manganese.

Oggi prepareremo un dolce molto diffuso in Campania, dolce che viene preparato soprattutto durante il periodo natalizio.

Ingredienti:

Per la sfoglia

1Kg farina 00

300 gr. zucchero

200 ml. vino bianco

3 uova

120 gr. burro

Per il ripieno:

½ Kg castagne

20 gr. cacao amaro

cannella

50 ml. liquore Strega (o altro a piacere)

200 gr. cioccolato fondente

20 gr. zucchero a velo

Procedimento:

Preparare la sfoglia, mescolando ed impastando tutti gli ingredienti sopra descritti.

Far bollire le castagne secche fino a quando si saranno ammorbidite, lasciarle asciugare e poi tritarle il più finemente possibile.

Sciogliamo il cioccolato a bagnomaria e aggiungiamolo alle castagne; ora versiamo il liquore, un po’ di cannella, il cacao amaro e lo zucchero a velo.

Sbattiamo bene il tutto in modo da ottenere un composto cremoso dalla consistenza omogenea.

Stendere poi la pasta in modo da ottenere uno strato sottile e con un bicchiere largo realizziamo dei dischi di pasta abbastanza grandi, considerando che ne serviranno due per ogni calzoncello: sul primo porre al centro un cucchiaio di ripieno, poi coprire con il secondo.

La chiusura dei dischi di pasta è il punto più delicato…tradizionalmente si facevano alcuni taglietti sul bordo di chiusura con un coltello creando l’effetto merletto!

L’alternativa più veloce è quella di fare pressione sui bordi, tutto intorno, con una forchetta…

Friggere i calzoncelli in olio molto caldo, e una volta raffreddati, cospargerli di zucchero a velo.

Ma che Bontà!!

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.