il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

LAVELLO : L’ IIS “G. SOLIMENE” PRESENTA LE ATTIVITA’ DIDATTICHE DELLA AZIENDA AGRARIA DELL’ISTITUTO AGRARIO

Di Michele D’Alessio

LAVELLO – Lunedi pomeriggio 22 ottobre, alle ore 17,30, nell’aula Magna dell’Istituto Superiore “Giuseppe Solimene” di Lavello, in via Aldo Moro, sono stati presentati i lavori conclusivi dell’attività di sperimentazione e ricerca su diverse varietà di cereali da paglia realizzate nell’ambito delle attività didattiche e di alternanza scuola-lavoro nell’azienda agraria dell’Istituto Tecnico Agrario, in località Isca – San Mauro (Cerignola) e di tutte le attività aziendali previste nel medio periodo.

L’incontro didattico è stato organizzato dall’ Istituto Superiore “G. Solimene” in collaborazione con l’Università degli studi della Basilicata (Potenza) e il Collegio dei Periti Agrari di Potenza, naturalmente con il patrocinato del Comune di Lavello ed ha visto la presenza della padrona di casa, la Dirigente Scolastica Anna dell’Aquila, dell’IIS “G. Solimene”, che ha aperto l’incontro cono i saluti istituzionale ed ha, anche, coordinato i lavori di presentazione. L’apertura della manifestazione è stata data al docente Agronomo Prof. Donato Mancone, con la presentazione della azienda agraria e le attività future, poi è seguita l’introduzione dei lavori di ricerca da parte del Prof. dott. Luigi Caprioli  (docente di Agronomia) che con l’aiuto degli studenti della classe V^ A  dell’Istituto Tecnico Tecnologico, hanno illustrato il lavoro di ricerca e d’indagine, che costituisce,  una raccolta di indicazioni per la coltivazione e la qualità di 40 tipi di cereali, di cui 34 varietà (24 varietà italiane e 10 varietà francesi) di grano duro, 2 di grano tenero e 4 varietà di orzo. Il campo sperimentale di 40 particelle di 1 ara (100 mq) di superficie coltivata, ha occupato una superficie coltivabile di 70 are. Un lavoro che ha visto l’impegno di tutti gli studenti di quinta, partendo dal reperimento dei semi fino alla raccolta. La maggior parte delle attività svolte, sono rientrate nelle azioni didattiche dell’alternanza scuola-lavoro. Le finalità dell’attività sperimentale svolta, comprende l’individuazione delle varietà di cereali e legumi che meglio si adattano all’area Volture – Melfese, adottando tecniche colturali sostenibili nel tempo e con le nuove tecniche agrarie.

A seguire, ci sono stati gli interventi dell’assessore all’istruzione e all’agricoltura di Lavello Dott.ssa Rachele Liliana Catapano, di Mauro Finiguerra Presidente dell’ordine dei periti Agrari di Potenza,  del Prof. Michele Perniola Prorettore dell’Università degli studi della Basilicata e del Dott. Vincenzo Castoro responsabile delle politiche agricole della Regione Basilicata.  Le conclusioni finali sono state assegnate al senatore on. Saverio De Bonis membro della nona commissione agricoltura e produzione agroalimentare.

Il lavoro svolto e curato nei minimi particolari è riferito all’annata agraria 2017/2018 ed ha coinvolto tutti i Docenti dell”ITT, sotto la abile guida del Prof. Luigi Caprioli, e dei Docenti tecnico pratici  Cosimo Saccinto (docente responsabile dell’azienda)  Francesco Danza e Mauro Manella, mentre l’operatività pratica è stata affidata ai ragazzi delle Quinte Classi.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.