il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

LINGUINE AL NERO DI SEPPIA

di Giovanna Santucci e Alfredo Di Domenico

Il nero delle seppia è l’inchiostro utilizzato a scopo difensivo dalle seppie. Il colore nero è provocato dalla presenza di melanina. L’inchiostro contiene anche sostanze come tirosinasi, dopamina, aminoacidi liberi. Recenti studi hanno dimostrato che il nero, può avere effetto antibiotico e tutelare il sistema immunitario. Le seppie sono ipocaloriche ed hanno tante proteine ad alto valore biologico, contengono aminoacidi solforati, non mancano vitamine dei gruppi A,D,B1 e B12 e minerali come selenio, fosforo, potassio, ferro, rame e zinco.

Ingredienti:

320 gr linguine

700 gr. seppie (preferibilmente di piccolo taglio)

3 cucchiai di passata di pomodoro

1 sacchetto di nero di seppia

Vino bianco

1 spicchio di aglio

Prezzemolo

Olio e.v.o.

Sale e pepe

Recuperare il sacchetto nella seppia contenente il nero, poi lavare e pulire le seppie e tagliarle in pezzi piccoli.

In una padella a bordi alti mettiamo a soffriggere l’aglio con un filo di olio,appena pronto aggiungiamo le seppie tagliate e lavate,facciamo cuocere per circa 5 minuti sfumando con del vino bianco.

Lasciamo cuocere le seppie per altri 10 minuti nella padella con il coperchio.

Aggiungiamo i 3 cucchiai di passata ricordando di eliminare l’aglio.

Cuociamo le seppie finché non risultino tenere.

A questo punto versiamo il nero delle seppie in padella aggiustiamo di sale e continuiamo a far cuocere per ulteriori 3 minuti.

Scoliamo la pasta(al dente) precedentemente messa a cuocere e condiamola con il sugo preparato.

Il piatto è servito!!

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.