il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Padula presentato il libro “Magna Grecia” di Rolando Lambiase

 

Michele D’Alessio

Sabato 23 marzo ore 18:00 presso la Sala Cultura del Circolo Carlo Alberto 1886 a Padula, si svolta  la piacevole  presentazione del libro “Magna Grecia” di Rolando Lambiase, nell’ambito della rassegna primaverile“Incontro d’autore” patrocinata dalla Banca amica Monte Pruno ed dalla Tubifor di Buonabitacolo.

L’avvenimento si è aperto con i saluti di Filomena Chiappardi, consigliere del Circolo Carlo Alberto, la presentazione del libro è stata data alla storica dell’arte dottoressa Emma Russo Carrara mentre le conclusioni sono state affidate allo  stesso autore del libro. L’evento è stato coordinato dall’avvocato  Rosanna Bove Ferrigno, anche lei consigliere del Circolo.

Dopo il successo del 2016 del romanzo “PIU VICINI AL CIELO” che racconta di un piccolo borgo rurale sulle colline salernitane è il microcosmo in cui si svolgono amori contrastati e amicizie durature, feste da ballo sull’aia e incontri proibiti, letture collettive e intimi turbamenti, sposalizi frugali e morti premature. Il tutto raccontato attraverso gli occhi di un ragazzino del profondo sud, dall’immediato dopoguerra alla fine degli anni cinquanta.

Ecco un ‘altro romanzo di sicuro successo, come commentavano tutti alla presentazione, “MAGNA GRECIA” di Rolando Lambiase, docente di lingua e letteratura inglese nelle scuole superiori, in pensione, con la passione per l’arte (pittura e musica) e di scrivere poesie e romanzi di successo. Salernitano di nascita ma vive con la moglie Janet e, i tre figli in giro per il globo, a San Cipriano Picentino, sulle colline salernitane.

Tornando alla sua ultima opera “Magna Grecia” ambientato nella terra e coste del Cilento, nelle terre che una volte erano colonie greche il romanzo descrive la storia di Giulio, ex docente milanese, che vive una seconda giovinezza quando si trasferisce in quella Magna Grecia che ha frequentato e amato per decenni insieme alla moglie e alle figlie. E’ qui che da vedovo incontra Cecilia, una giovane insegnante emiliana, anche lei affascinata dall’atmosfera delle antiche civiltà classiche. Tra l’anziano professore e la brillante docente nasce una singolare attrazione reciproca, fatta di affinità culturali e di un inconfessabile trasporto amoroso. Quando, dopo anni di vicissitudini, incomprensioni e sentimenti repressi, Giulio attende finalmente l’arrivo della donna nella sua casa di Ascea, alla porta bussano i carabinieri. Un libro che si legge volentieri e con semplicità. L’autore Rolando Lambiase con uno stile di scrittura e racconto raffinato ed elegante, puro e diretto, riesce a raccontare il mondo e i sentimenti che la vita può offrire.

Alla fine della presentazione e durante il ricco buffet finale il presedente del Circolo Carlo Alberto 1886, Felice Tierno annuncia che il prossimo appuntamento sara il mese prossimo, con un altro grande successo letterario nazionale.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.