il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

CAPACCIO PAESTUM, NASCE L’ASSOCIAZIONE FAREBENE “FRANCO PALUMBO”

da Uff. Stampa

“Con Franco Palumbo si è aperta ufficialmente l’era del cambiamento nella Città di Capaccio Paestum. Il processo di crescita avviato durante il suo mandato amministrativo è irreversibile ed è visibile negli atti amministrativi e nei progetti lasciati in eredità, ove sono contenuti pezzi di futuro e una visione strategica della Città dei Templi così come l’aveva immaginata e disegnata lui. Il nostro obiettivo, che diventa  anche un dovere morale e politico, è quello di dare continuità e concretezza ai suoi progetti, di portare avanti le  idee e soprattutto i valori , la legalità e il senso di responsabilità su tutti . Il patrimonio umano e politico di Franco Palumbo non morirà mai , perché rappresenta l’esempio più nitido e bello di come si amministra un territorio”.

Si presenta così la neocostituita associazione Farebene “Franco Palumbo”, dedicata all’ex sindaco di Giungano e di Capaccio Paestum venuto a mancare nei giorni scorsi all’affetto dei suoi cari, che ha il desiderio di portare avanti le idee di uomo e di un politico che si è sempre speso con competenza e con amore per la sua terra.

A fondare l’associazione è un gruppo di amici e fidati collaboratori di Franco Palumbo, composto durante il mandato amministrativo all’ombra della Città dei templi dal capostaff avv . Riccardo Ruocco, dal responsabile comunicazione Nicola Palma, dall’addetto stampa Antonio Vuolo, dall’ex candidata nella lista “Farebene” Carla Marrazza, nonché dall’avvocato Sabrina Palumbo, figlia del primo cittadino di Capaccio Paestum scomparso prematuramente all’età di 54 anni.

Tutti i dettagli saranno comunicati nel corso di una conferenza stampa che il gruppo associativo organizzerà nei prossimi giorni a Capaccio Paestum.

Capaccio Paestum, 25/03/2019

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.