il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

CERTOSA: a tavola con i monaci

Maddalena Mascolo

 

PADULA – Ancora una volta questa testata giornalistica, dando prova di assoluta libertà e indipendenza, ci tiene a segnalare un nuovo positivo appuntamento (già calendarizzato da tempo) che si è svolto all’interno delle mura certosine della Certosa di San Lorenzo di Padula.

L’evento si è svolto sicuramente per primario interessamento del Polo Museale della Campania ma anche, se non soprattutto, ai buoni uffici che il Comune di Padula da almeno un paio di anni a questa parte è riuscito a mettere in piedi per ottimizzare i rapporti con il Polo e per umanizzare al meglio i rapporti interpersonali tra le varie figure di rappresentanza dei due Enti.

Il lavoro è stato lungo ed abbastanza approfondito grazie alla tenacia della giovane assessora alla cultura del Comune di Padula, Filomena Chiappardo, che ha tessuto la più classica delle tele con penelopiana pazienza. Sono così lievitati sempre più verso l’alto i rapporti con la direttrice del Polo Museale Campano dott.ssa Anna Imponente e con le tre direttrici della Certosa che si sono avvicendate in questi ultimi due anni, fino all’attuale neo direttrice Tommasina Budetta.

In questo clima di concordia, di reciproca fiducia e di operatività futura che giovedì 23 maggio 2019 si e’ tenuto l’evento “A tavola con i monaci“, giornata conclusiva del progetto PTOF dell’Istituto Ferrari di Battipaglia nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro; l’evento si è svolto nella Certosa di Padula.

All’evento, insieme agli alunni, hanno preso parte la direttrice Tommasina Budetta, l’assessore alla Cultura del Comune di Padula Filomena Chiappardo, la funzionaria, dottoressa Maria Teresa D’Alessio, e la professoressa Barbara Visentin. E’stato istituito un percorso di visita dedicato alla preparazione del cibo con l’apertura dei Forni utilizzati per la panificazione e della Sala delle Conserve. Gli alunni hanno preparato assaggi di pietanze certosine, preparate secondo i dettami della Regola. L’evento ha rappresentato un’importante occasione di crescita culturale e di conoscenza del monumento certosino.

L’incontro ha costituito  un importante momento di riflessione e di crescita culturale rivolto soprattutto alle giovani generazioni  che avranno la possibilità di immergersi nella quotidianità certosina  e di far proprio un momento di vita monastica che ancora oggi suscita viva emozione nei visitatori occasionali e negli specialisti del settore.

Il  progetto  viene riproposto nella Certosa di San Lorenzo di Padula dopo il successo ottenuto nell’anno scolastico 2016-17, nel quale gli alunni dell’Istituto ‘’Ferrari’’ di Battipaglia, insieme agli insegnanti, dopo aver illustrato le particolarità della dieta dei monaci certosini, offriranno degli assaggi di pietanze preparate  secondo i dettami  della Regola.

 

 

 

 

 

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.