il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Nel Giardino di Klingsor Ylenia Cimino e Alberto Ferro per il secondo appuntamento cameristico

 da Uff. Stampa Fondazione Ravello

Nel Giardino di Klingsor secondo appuntamento cameristico di mezzanotte del cartellone del Ravello Festival. Mercoledì 7 agosto (ore 23) a salire sul palco della Sala dei Cavalieri di Villa Rufolo due giovani virtuosi: Ylenia Cimino, salernitana di Polla, classe 1997, diplomata in flauto a soli sedici anni con dieci, lode e menzione d’onore presso il Conservatorio Gesualdo di Potenza e poi perfezionatasi presso l’Accademia Musicale Perosi di Biella con Davide Formisano; e Alberto Ferro, siciliano di Gela, classe 1996, diplomato al Conservatorio Bellini di Catania, frequentatore di masterclass con Michel Béroff, Dina Yoffe, Leslie Howard, Elisso Virsaladze, Joaquín Achúcarro, Richard Goode, Jörg Demus e Vladimir Ashkenazy, vincitore del Premio Venezia e secondo premio e premio della giuria al Busoni di Bolzano nel 2015.

A Ravello presentano un programma nel quale sono rappresentati grandi compositori che si sono dedicati al flauto, come il secondogenito di Bach, Carl Philipp Emanuel e Sergej Prokofiev che scrisse la sua splendida sonata per flauto mentre era sfollato di guerra con altri artisti ad Alma-Ata in Kazakistan. Di Alber Franz Doppler e Philippe Gaubert, compositori che nacquero come flautisti, verranno poi eseguiti la Fantaisie Pastorale Hongroise, op.26 e il Nocturne et Allegro scherzando per flauto e pianoforte.

Il primo, celebre in duo con il fratello clarinettista Karl, fu primo flauto dell’Opera di Budapest e poi direttore all’Opera di Vienna. Noto soprattutto come allievo di Liszt, al quale il grande musicista magiaro affidò, sotto la sua stretta supervisione, la strumentazione delle sei Rapsodie ungheresi; il secondo divenne famoso direttore d’orchestra, dopo essere stato primo flauto dell’Opéra di Parigi.

www.ravellofestival.com. Per info 089 858 422 – boxoffice@ravellofestival.com.

Mercoledì 7 agosto

Nel Giardino di Wagner

Sala dei Cavalieri di Villa Rufolo, ore 23.00

Ylenia Cimino, flauto

Alberto Ferro, pianoforte

Musiche di Bach, Gaubert, Prokofiev, Doppler

Posto unico € 25

Programma

 

Carl Philipp Emanuel Bach

Sonata in sol maggiore Wq.133 “Hamburger” per flauto e pianoforte

Philippe Gaubert

Nocturne et Allegro scherzando per flauto e pianoforte

Sergej Prokofiev

Sonata in re maggiore op.94 per flauto e pianoforte

 

Albert Franz Doppler

Fantaisie Pastorale Hongroise, op.26 per flauto e pianoforte

 

Biografie

Ylenia Cimino

Nata a Polla (SA) il 17/10/1997. Ha iniziato lo studio del flauto all’età di dieci anni sotto la guida di suo padre. Si è diplomata in flauto a soli sedici anni con dieci, lode e menzione d’onore presso il Conservatorio “C.G.da Venosa” di Potenza. Dal 2012 è allieva del M°Salvatore Lombardi, figura centrale della sua formazione. Nel 2016 ha conseguito la maturità linguistica con il massimo dei voti e a soli 19 anni il Diploma Accademico Triennale di Alto Perfezionamento presso l’Accademia Musicale “L.Perosi” di Biella nella classe del M°Davide Formisano con la votazione di “Eccellente”. Vincitrice di diversi concorsi nazionali ed internazionali tra cui il I Concorso Flautistico “Severino Gazzelloni”, il Concorso “E. Krakamp”, il Concorso “Giuseppe Gariboldi”e il concorso flautistico “F. Cilea” di Palmi. Ha seguito corsi di perfezionamento e master con i più grandi flautisti contemporanei quali Maxence Larrieu, Peter-Lukas Graf, Jean-Claude Gérard, Andrea Manco, Paolo Taballione, Bruno Grossi, Michele Marasco, Kazutaka Shimizu, Enzo Caroli, Matteo Evangelisti, Salvatore Lombardi, Francesco Loi, János Bálint, Paul Edmund Davies, Davide Formisano, Silvia Careddu, Sebastian Jacot, Christina Fassbender, Patrick Gallois, Youssi Arnheim e Nicola Mazzanti. Ha tenuto concerti sia come solista che in formazioni da camera in prestigiose sale e con orchestre e solisti di chiara fama. È stata dedicataria ed esecutrice in prima assoluta di diversi brani di musica contemporanea. Nel 2011 è stata insignita del “Premio Cavalierato giovanile” dalla Provincia di Salerno. Falaut, l’autorevole trimestrale flautistico, le ha dedicato la copertina del n. 55 ottobre – dicembre 2012. Ha vinto la borsa di studio “S. Gazzelloni” 2011 e si è esibita nell’ambito del noto Festival “S. Gazzelloni” nel 2012 e nel 2015. Ha avuto il privilegio di rappresentare l’Italia al “Festival dei Solisti Europei” che si è celebrato a Caracas nel 2013, dove ha suonato in qualità di solista con l’Orchestra Sinfonica “Simon Bolivar” de Venezuela diretta da Cesar Ivan Lara. Accompagnata dal pianista Ettore Strangio ha partecipato allo spazio “Conservatori a confronto” nella trasmissione “Uno mattina in famiglia”, riscuotendo particolare successo e risultando vincitrice della puntata con l’81% dei voti. È risultata unica vincitrice della borsa di studio triennale per Talenti Under 17 presso l’Accademia Perosi di Biella nella classe del M° Davide Formisano. Si è esibita al Falaut Campus 2014 e 2015 in occasione dei concerti dedicati alle “Giovani Promesse” ed insieme ai nomi più significativi del flautismo internazionale ha preso parte all’incisione del doppio cd “FALAUT CAMPUS 2014”, lavoro discografico registrato dal vivo. Nel dicembre dello stesso anno ha tenuto un concerto inserito nel “Vallo di Diano FluteFestival” come membro del Solitalian Quartet, condividendo il prestigioso cartellone con artisti di livello internazionale. Nel Maggio 2016 la rivista SUONARE NEWS le ha dedicato un’intervista per la rubrica “LA MEGLIO GIOVENTU’”. Ricopre il posto di 1°FLAUTO nell’OGN e nell’ORCHESTRA SANNIUM MOZART ITALIA. Ha tenuto un concerto da solista accompagnata dal pianista Raffaele Maisano nel FALAUT FESTIVAL 2016 che si è celebrato a Pescara, kermesse flautistica che in questa edizione ha avuto come protagonisti i più grandi solisti contemporanei e la mitica figura di Sir James Galway. Nel Dicembre del 2016 è stata insignita del Premio “DE DIANENSE VIRTUTE” importante riconoscimento che la città di Teggiano (SA) attribuisce ai propri figli che si sono particolarmente distinti nell’ambito della Cultura, Scienze, Arte, Letteratura e Sport. Nell’ottobre 2017 si è esibita in qualità di solista a Milano nella prestigiosa rassegna concertistica “LaVerdi Giovani Talenti-Nuove carriere 2017”, nell’Auditorium Fondazione Cariplo accompagnata dall’orchestra sinfonica Verdi di Milano, diretta da Claudio Morbo. Insieme al chitarrista Pasquale Vitale ha aperto il XXXV Festival Internazionale della chitarra di Lagonegro e tenuto nel dicembre 2018 una Tournée in Australia, che li ha visti protagonisti a Melbourne, Canberra e Sydney. È membro dei Solitalian Quartet, insieme a Gennaro Cardaropoli, violino, Martina Iacò, viola e Raffaella Cardaropoli, violoncello, con i quali ha condiviso i cartelloni con i nomi più prestigiosi del concertismo internazionale. È una musicista sostenuta dal CIDIM (Comitato Nazionale Italiano Musica). Dal 2017 frequenta il Master di flauto presso la “Staatliche Hochschule für Musik und Darstellende kunst“ di Stoccarda, nella classe del M° Davide Formisano.

Alberto Ferro

Nato a Gela (CL) nel 1996, Alberto Ferro ha iniziato gli studi musicali con la madre all’età di 7 anni e ha tenuto il suo primo recital all’età di 13 anni. Nel 2018 ha conseguito il Diploma accademico di secondo livello con il massimo dei voti e la lode presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Vincenzo Bellini” di Catania, sotto la guida del maestro Epifanio Comis, il suo mentore di sempre. Ha inoltre frequentato numerosi corsi di perfezionamento con pianisti di fama internazionale, quali Michel Béroff, Dina Yoffe, Leslie Howard, Elisso Virsaladze, Joaquín Achúcarro, Richard Goode, Jörg Demus e Vladimir Ashkenazy.

Tra i numerosi premi vinti in concorsi nazionali ed internazionali spiccano: il 2° premio, il premio della critica e il premio speciale Haydn al “Ferruccio Busoni” di Bolzano (2015); il 1° premio al “Premio Venezia” (2015); il 6° premio e il premio del pubblico al “Regina Elisabetta” di Bruxelles (2016); il premio come finalista e il premio Children’s Corner al “Clara Haskil” di Vevey (2017); il 1° premio e il premio del pubblico al “Telekom – Beethoven” di Bonn (2017).

Ha tenuto concerti per importanti associazioni e festival italiani ed europei, quali il Copenhagen Summer Festival, il Bologna Festival, l’Operaestate Festival Veneto, il Noto Musica Festival, il Kawai a Ledro, gli Amici della Musica di Firenze, la Società dei Concerti di Milano, le Settimane Musicali di Ascona, il Tiroler Festspiele Erl, il Kissinger Sommer, il Beethovenfest Bonn, il Piano aux Jacobins, il Festival Musiq’3, il Festival de l’Eté Mosan, l’OdeGand Festival, il Brussels Piano Festival.

Si è esibito in prestigiose sale da concerto (Teatro Massimo “Vincenzo Bellini” di Catania, Teatro Malibran e Teatro La Fenice di Venezia, Fazioli Concert Hall di Sacile, Sala Verdi del Conservatorio di Milano, LAC di Lugano, Teatro Le Réflet di Vevey, Künstlerhaus e Herkulessaal di Monaco, Salle Philharmonique di Liegi, Concertgebouw di Bruges, Minardschouwburg e Handelsbeurs di Gand, Flagey e Palais des Beaux-Arts di Bruxelles, Philharmonie di Lussemburgo, Festspielhaus di Erl, Museo d’arte di Tel Aviv, Musikgymnasium Schloss Belvedere di Weimar, Gewandhaus di Lipsia, Beethoven Haus di Bonn, Regentenbau di Bad Kissingen, Liederhalle di Stoccarda, Meistersingerhalle di Norimberga), sia in recital solistici, sia con orchestre sinfoniche e cameristiche (Århus Symfoniorkester, Kammerphilharmonie München, Klassische Philharmonie Bonn, Beethoven Orchester Bonn, Orchestra Sinfonica Siciliana, Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, Orchestra Filarmonica della Fenice, Orchestre de Chambre de Lausanne, Orchestre Royal de Chambre de Wallonie, Antwerp Symphony Orchestra, Casco Phil, Orchestre National de Belgique), sotto la guida, tra gli altri, di Franz Schottky, Alexander Prior, Benjamin Haemhouts, Risto Joost, Marco Parisotto, Arvo Volmer, Dirk Kaftan, Heribert Beissel, Paul Meyer, Thierry Fischer, Marin Alsop, Christian Zacharias.

Nel 2016 e nel 2017 ha ricevuto la Medaglia della Camera dei Deputati, conferitagli dalla Presidente della Camera, On. Laura Boldrini, in occasione della Festa Europea della Musica, come riconoscimento al suo talento artistico, e per i successi riportati nel corso degli ultimi anni in prestigiose competizioni pianistiche internazionali. Nel marzo del 2017 ha tenuto un recital presso la Cappella Paolina del Palazzo del Quirinale, nella rassegna “I Concerti del Quirinale” in diretta su Rai Radio 3, ricevendo tanti apprezzamenti dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella.

Molte sue registrazioni sono state trasmesse da emittenti radiotelevisive nazionali (Rai 3, Rai 5, Rai Radio 1, Rai Radio 3, Rai Südtirol, Radio Popolare, Venice Classic Radio) e internazionali (RTBF, VRT, Musiq’3, Klara, ORF III, MDR Kultur, RTS, arte, Deutsche Welle). Inoltre, sono stati pubblicati tanti articoli su di lui da importanti riviste musicali, tra cui Suonare News, Amadeus, Crescendo, Andante e Pizzicato.

Dal 2015 è uno degli artisti sostenuti dal CIDIM, Comitato Nazionale Italiano Musica, che ha realizzato la produzione di un CD per l’etichetta Suonare records, allegato alla rivista nazionale Suonare News (maggio 2017). Nel 2016 la BNP Paribas Fortis lo ha ingaggiato per tenere una serie di concerti in Belgio, pubblicando un suo CD che include alcuni brani eseguiti dal vivo durante il Concorso “Regina Elisabetta” di Bruxelles.

Attualmente svolge un’intensa attività concertistica anche come camerista: dal 2016 collabora con il violinista salernitano Gennaro Cardaropoli.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.