il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Venezia 76: il resoconto

dr. Vincenzo Mele

I vincitori del leone d'oro al Festival Internazionale del cinema di Venezia

SALERNO – Si è conclusa a Venezia la 76° Mostra Internazionale d’Arte cinematografica con “Joker” di Todd Philips vincitore del Leone d’Oro per il Miglior Film, davanti a Roman Polanski con “L’ufficiale e la spia” e Roy Andersson con “Om det oändliga”.
La giuria, composta dai sceneggiatori e registi Lucrecia Martin, Mary Harron, Shinya Matsumoto e Paolo Virzì, ha premiato l’attore Luca Marinelli come Miglior Attore Protagonista nella pellicola “Martin Eden” diretta da Pietro Marcello, riadattamento dell’omonimo romanzo di Jack London, ambientata nella Napoli a inizio Novecento. Marinelli ha dedicato il premio a chi lotta quotidianamente per salvare le vite dei migranti nel Mar Mediterraneo.

Il Premio Speciale della giuria è stato assegnato a Franco Maresco per il documentario “La mafia non è più quella di una volta”, sequel de “Belluscone – Una storia siciliana” di cinque anni prima.

Durante la Settimana Internazionale della Critica, parte integrante del festival, si è tenuta la premiazione del lungometraggio di Ahmad Ghossein “Jedaar El Sot” mentre, come Miglior Cortometraggio, vince “Veronica non sa fumare” della regista salernitana Chiara Marotta.
A Pedro Almodovar è stato assegnato, insieme a Julie Andrews, il Leone d’Oro alla Carriera, a Costa-Gavras il Premio Jaeger-Le Coultre.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.