il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Mario Senatore: un nome, una garanzia !!

 

Aldo Bianchini

prof. Mario Salvatore Senatore

SALERNO – Sarà Santa Margherita Ligure a cristalizzare con un premio specifico l’opera letteraria e poetica di Mario Salvatore Senatore, un nome e una garanzia, sempre e comunque.

I riconoscimenti ed i premi ormai non si contano più per Mario; tra i tantissimi momenti di gloria mi fa piacere ricordare uno di quelli sicuramente più importanti.

Correva l’anno 2017 e il 3 maggio quando Mario Salvatore Senatore ricevette il primo premio (ex aequo) per la poesia nella prestigiosa dell’allora nuova Sala dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati a Roma. Il coordinamento della cerimonia toccò ad Angelo Blasetti che declamò anche alcune poesie del poeta padulese premiato dall’attore Antonio Angrisano (figlio del grande ed indimenticato poliedrico attore Franco).

Il prof. Mario Salvatore Senatore mentre riceve il premio in Parlamento

Addirittura il fotografo ufficiale della cerimonia fu il 90enne fotoreporter Carlo Riccardi (paparazzo tra i più famosi nel mondo per avere fotografato i maggiori personaggi degli ultimi 70 di vita, dai protagonisti della “Dolce Vita”, a Liz Taylor, a Tyrone Power, Sandro Pertini e Gianni Agnelli, oltre che essere amico di Federico Fellini e di Totò, fu anche il primo ad immortalare Greta Garbo in Italia). In quella meravigliosa occasione del ad accompagnare il poeta c’erano il presidente dell’associazione “Gli Amici di Totò… a prescindere”, Alberto De Marco, l’artista Renato Cocozza di Salerno (allievo del pittore Alfonso Grassi) e Salvatore Speziale.

Mario Senatore, un patrimonio vivente della cultura e della poesia salernitana; nato tra Montesano Scalo e Padula, con la casa nei pressi del vecchio ponte cioè “il ponte dei ricordi” che il poeta così descrive in una memorabile sua poesia che qui ripropongo a stralcio:







  • Il vecchio ponte di Montesano Scalo

    Dove sei, ponticello del mio tempo bambino ?

Lontano ti cerco e infine ti trovo nei sogni miei di sempre.

Gli occhi velati di pianto mi fan vedere angelico volto fuggente al richiamo di mamma e poi oltre i vetri di antico verone.

Mi accoglievi, muto amico-fratello, alla calura di luglio e al gelo d’inverno e per ore e per giorni nell’attesa visione divina, nella rubata carezza di Dio, nella magica vibrazione di aurea tromba e di lyra d’Ermete al suono della sua voce.

Dove sono gli alti pioppi fruscianti alle carezze del vento, con le grandi foglie oscillanti a filtrare la luce accecante e specchiarla di verde cangiante in gara con l’azzurro del cielo.

… Sovente ti cerco nel terso mattini, nel vivo ricordo di bambino, e accolgo, felice, il tuo invito a sedermi, a tornare indietro nel tempo a rifugiarmi nel mesto paradiso dei sogni, ove sarò gran Sire e che resterà solo e per sempre mio.

Questo per sancire, una volta per tutte, l’amore profondo che il poeta Mario Senatore nutre per la sua terra natia.

Come detto, Mario Senatore ha ricevuto premi dovunque e dappertutto è stato, ed è, molto stimato e conteso non solo per la sua arte poetica ma anche, se non soprattutto, per la sua grande disponibilità ed umiltà.

Domenica 13 Ottobre 2019, a Santa Margherita Ligure sarà conferito il Primo Premio Assoluto per la Poesia unitamente a quello della carriera all’amico Mario Salvatore Senatore, originario del Vallo di Diano; un poeta che ha raggiunto stabilmente una  notorietà nazionale che è sempre in crescita ed espansione.

Il suo lungo lavoro letterario e poetico lo ha portato a pubblicare ben cinque libri per un totale di circa 500 poesie: “Gocce di Cielo”; “Realtà del Sogno”; “Viaggio a Tursi”; “Fermenti di Vita e Poesia” – Livio Nargi e Castelvetere sul Calore-Liriche; “Tantillus homo” -Livio Nargi visto dal poeta-amico – Poesie.

L’illustre e noto critico letterario Francesco D’Episcopo - professore emerito di letteratura presso l’Università “Federico II” di Napoli – che lo conosce, lo apprezza e lo segue, nel parlare spesso del poeta padulo-montesanese ricorda sempre che lo stesso ha circa 1.000 composizioni custodite nella memoria del suo computer e che attendono di essere stampate.

Moltissime le attenzioni che gli giungono da vecchi e nuovi sodalizi della penisola e dall’estero e apprezzamenti lusinghieri da cittadini di ogni livello culturale e sociale.

A Santa Margherita Ligure Mario Senatore ha vinto contro diverse decine di concorrenti (oltre ottocento) nello straordinario evento organizzato da 50 anni dalla gloriosa “TIGULLIANA”, il cui Presidente è il noto Giornalista-Scrittore-Poeta-Editore MARCO DELPINO (promotore di eventi e di iniziative di risonanza internazionale). Una località che ha già portato fortuna a Senatore che negli anni 2008 e 2016 ha vinto il primo premio assoluto per la poesia.

La cerimonia si terrà nello splendido Salone degli Stucchi della seicentesca villa principesca “DURAZZO”  alla presenza di altissime personalità del mondo delle lettere, dell’arte, dell’informazione, della produzione e della finanza.

Cercheremo di essere presenti a Santa Margherita Ligure per raccontare meglio le emozioni e le soddisfazioni che il poeta Mario Senatore vivrà nei giorni del premio.

Prof. Mario Salvatore Senatore

Chi è Mario Salvatore Senatore ?

  • Mario Salvatore Senatore è nato a Padula e vive a Salerno. Definitopoeta della vita”, “poeta gentiluomo”, “speleologo dell’anima” è dotato di straordinaria sensibilità e acume. Ha, al suo attivo, quattro titoli accademici. Ha ricevuto, tra gli altri, il “Premio S. Giorgio” degli Oscar Europei della Cultura. Medaglia della Camera dei Deputati, la Targa Unica “Alfredo Di Marco” per la Cultura, Premio della Cultura del Presidente del Consiglio dei Ministri 2013. Ha pubblicato: “Gocce di Cielo”, “Realtà del Sogno”, “Viaggio a Tursi”, “Fermenti di Vita e Poesia – Livio Nargi e Castelvetere sul Calore” – Liriche – (Libro fortemente voluto – e finanziato – dal fraterno amico Livio, di 93 anni, ricco di sapienza e virtù cristiane, lucidissimo scrittore, storico, poeta, che vanta rapporti amicali avuti con personaggi del ‘900, che hanno onorato l’umanità: da Piero Bargellini a Francesco Carnelutti, Clemente Fusero, Giorgio La Pira, Enrico Medi, Padre Turoldo ed Altri. Un totale di circa 400 poesie, presenti all’Estero, oltre racconti vari. E’ presente su prestigiose antologie. E’ Cavaliere di Malta- Gran Priorato Russo-. E’ Vice-Presidente dell’ASS. dei “Cavalieri di San Giorgio in Carinzia”. E’ Cittadino Onorario di Castiglione del Genovesi.

 

2 Commenti

  1. Il Prof..Mario Salvatore SENATORE è nato a Padula e vive a Salerno.
    Definito “poeta della vita”, “poeta gentiluomo”, “speleologo dell’anima” è dotato di straordinaria sensibilità e acume.
    Sarà Santa Margherita Ligure a cristalizzare con un’ulteriore premio specifico l’opera letteraria e poetica del Prof. Mario Salvatore SENATORE, un nome e una garanzia, sempre e comunque.
    ”SENATORE” A VITA!
    I riconoscimenti ed i premi ormai non si contano più per il PROFESSORE PADULESE!
    TANTISSIMI CARI ED AFFETTUOSI AUGURI ALL’AMICO DI SEMPRE!

  2. Siete degli irresponsabili!
    Dimenticate, forse, che non ho più vent’anni, per cui certe emozioni possono essere fatali? Il plurale si riferisce all’ottimo estensore di questa pagina, che è una perla preziosa del giornalismo (lo so, sono di parte…).
    Da una vita il Direttore Aldo Bianchini non cambia linea e resta fedele alla regola dell’accertamento del fatto ed all’approfondimento dell’argomento trattato, dell’analisi puntuale del personaggio e del suo animo e soprattutto della verità che dà senso umano e reale alla notizia.
    Poi al gran Signore-amico, Giornalista Pierino Cusati , senza escludere Amici granitici che illuminano di luce mattutina l’avanzare della sera.
    Grazie, Aldo, di diffondere in un mondo -ove nebbia untuosa sembra avvolgere ogni cosa-, sprazzi di sole che donano speranza e tepore.Sei stato buon profeta, caro amico, perché proprio l’altra notte mi è giunto invito da un Ente Sociale a recarmi, quale ospite d’onore, al Suo Gala annuale.
    L’invito che ho ricevuto, è conferma che tu hai visto bene. Porterò con me il tuo articolo e ne farò dono alla Presidente; sarà gratificante per Lei. Per me è gioia grande per la somma di affetto di entrambi. Resto, comunque, consapevole che il fermento della mia anima rimarrebbe strozzato e ingabbiato in mancanza di persone come te, Pierino e la schiera di amici che mi aiutate a inneggiare alla vita e a dire al mondo: <> . Grazie.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.