il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Elezioni 2020: Sassano … nell’attesa del nuovo sindaco !!

 

Aldo Bianchini

SASSANO – La materia del contendere, cioè l’elezione del nuovo sindaco di Sassano (ridente comune del Vallo di Diano in provincia di Salerno), è ancora molto magmatica e gli smottamenti che farebbero pendere la bilancia dall’una o dall’altra parte sono ancora molti e tutti suscettibili di rapido cambiamento.

Ad oggi lo stato dell’arte recita che una sola cosa è assolutamente certa: Sassano avrà un nuovo sindaco dopo il decennio di amministrazione dell’uscente dott. Tommaso Pellegrino (tuttora presidente del Parco Nazionale e membro della direzione nazionale di “Italia Viva”, il nuovo raggruppamento politico che fa capo a Matteo Renzi. Pellegrino, quindi, suo malgrado è costretto ad uscire (almeno a livello ufficiale) dal novero ristrettissimo dei dominatori della politica locale (Gaetano Arenare, Vincenzo Cammarano, Antonio Calandriello, Domenico Rubino detto Mimì) degli ultimi quarant’anni (circa !!); un periodo molto lungo ed assolutamente inconsueto, nel cui circuito nessun altro è riuscito ad inserirsi in maniera decisiva, tranne pochi episodi legati ad alcuni giovani emergenti (Antonio D’Amato, Mario Trotta, ecc.) che sono stati comunque travolti dalla impetuosa crescita dell’allora quarantenne Tommaso Pellegrino. Di altri giovani nemmeno la più pallida ombra; finanche il mai chiaramente identificato o identificabile “Mov 5 Stelle”, a parte tempestosi e forse pretestuosi ricorsi molto personalizzati, è stato capace di far invertire la rotta. E le prospettive future non sono affatto rosee.

Nel precedente articolo del 15 settembre 2019 (giusto un mese fa) ho cercato di mettere a fuoco (con tutti i limiti del caso) la situazione al maschile con una rivisitazione delle possibili alleanze; questa volta mi sembra giusto ed opportuno mettere a fuoco la situazione al femminile perchè, grazie o a causa delle vergognose quote rosa (vergognose per me !!), la presenza femminile in ogni competizione elettorale è diventata obbligatoria e spesso decisiva, anche al di là della libera espressione di voto.

avv. Tania Esposito

Ebbene nella prossima competizione amministrativa due donne sembrano essere già in lizza; Tania Esposito e Maria Russo difatti partono con un notevole vantaggio rispetto a tutte le altre aspiranti (e ce ne sono davvero tante !!) non fosse altro perché hanno già alle loro spalle cinque anni di esperienza da assessore nella giunta Pellegrino; e non è poco. Ma sulla riproposizione di questo tandem già si allungano alcune ombre che, stando al chiacchiericcio registrato dagli attenti “liberi pensatori”, dovrebbero far saltare almeno una delle due candidature. Chi sarà la scarificata, Tania o Maria ?, lo sapremo soltanto nei prossimi mesi quando si arriverà sulle soglie della stretta finale.

dott.ssa Maria Russo

Un primo ostacolo per le due sembrerebbe essere il risultato di un presunto accordo tra Pellegrino e Arenare per tener fuori dalla mischia il consigliere uscente Michele De Luca che avrebbe richiesto la possibilità di candidare la figlia che andrebbe, così, dritta verso un possibile assessorato. Negli ultimi tempi, però, sembra già essersi inceppato qualche meccanismo di questo accordo in forza del fatto che “i nuovi giovani” di entrambi i possibili schieramenti avrebbero protestato pesantemente. Insomma la lunga esperienza amministrativa di De Luca sarebbe giunta al capolinea.

E allora ecco spuntare all’orizzonte due “outsiders” di peso; sono altre due donne che con la loro presenza potrebbero far traballare le certezze di altre e g.li equilibri dei precitati possibili due schieramenti: Antonella Inglese (presidente dell’Associazione Faq-Totum) e Pina Biancamano (nota professionista e ispiratrice di tanti momenti di solidarietà verso i meno abbienti).

dott.ssa Antonella Inglese

La giovanissima Antonella Inglese potrebbe rappresentare, in un discorso di alleanze, il giusto collante tra le varie esigenze connesse alle richieste di personaggi come Gaetano Arenare (che rafforzerebbe la sua quota); Cono Boccia (molto amico del papà di Antonella) che si sentirebbe così spinto ad accettare la posizione di vice sindaco al seguito di Gaetano, allontanandosi dalle lusinghe di Mimì; ma anche dello stesso Pellegrino che verrebbe alleggerito molto dal peso della scelta tra Tania e Maria. Poi la stessa iperattività nel campo sociale e comunicazionale di Antonella farebbe, ovviamente, il resto nel consolidamento della sua alleanza diretta con Gaetano Spano e (come dicevo) con lo stesso Gaetano Arenare che potrebbe così declinare la richiesta di Michele De Luca di candidatura della figlia.

dott.ssa Pina Biancamano con il marito Luciano Loguercio (da una foto di "race for the cure" di

Per Pina Biancamano il discorso è completamente diverso da quello di Antonella; difatti la nota professionista valdianese è, al momento, l’unico personaggio in grado di ricucire tutti gli strappi nella diffusissima rete elettorale della “famiglia Biancamano” e di poter capitalizzare un patrimonio di voti davvero invidiabile ed ambito da tutti. Ma con chi si schiererà Pina Biancamano, ammesso che si schieri ? In tanti danno per scontata la sua “vicinanza” alla lista Rubino, ma c’è anche chi scommette il contrario. Sicuramente il suo peso elettorale potrebbe far pendere la bilancia da un lato o dall’altro; e questo sarà il leit-motiv di quella che si annuncia come una lunga e difficile campagna elettorale.

Insomma Antonella e Pina sono, al momento, rappresentano le due grosse sorprese che potrebbero condizionare l’esito dell’imminente campagna elettorale; ma sicuramente non mancheranno nuovi colpi di scena. Nel prossimo articolo cercherò di mettere a fuoco la crescita della cosiddetta “lista Rubino” che rischia di insidiare seriamente la “lista Arenare-Pellegrino” data finora per vincente e che dovrà vedersela, invece, con un’alleanza che nessuno sospettava potersi avverare: Rubino – D’Amato. Alla prossima.

1 Commento

  1. Brava Tania, persona umile e intelligente. Hai creato e condotto la consulta organo importante dove mi hai fatta sentire insieme a te protagonista e non appendice. Sarò al tuo fianco sempre.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.