il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Black Pumas: un debutto esplosivo

 

 

DOTT. Vincenzo Mele
SALERNO – L’esordio dei Black Pumas con l’album omonimo, è un’esplosione Soul in pieno stile Motown Records, con un tocco di psichedelia, di Blues e di R’n’B.
Il sestetto di Austin, guidato dal cantante Eric Burton e dal chitarrista e produttore Adrian Quesada, vincitore di un Grammy Award come Miglior produttore, ha concepito un album dal sound sperimentale ed innovativo.
Registrato negli studi della “Electric Deluxe” di Quesada ad Austin, la copertina dell’LP sembra richiamare il celebre movimento rivoluzionario delle Pantere Nere.
L’album si apre con “Black Moon Rising”, un tandem tra il Soul e lo Spiritual con gli acuti di Eric Burton nel ritornello, mentre “Fire” è un omaggio al genere cinematografico della Blaxploitation.
Le tracce “Colors”, “Oct 33” e “Sweet Conversations” ricreano le classiche atmosfere Blues, dimostrando l’amore di Burton e Quesada per la Black music la riscoperta di essa.
I Black Pumas hanno già conquistato molti fan negli Stati Uniti e in Europa, grazie alla voce calda ma intensa e semplice di Eric Burton e dalle chitarre e dall’esperienza di Adrian Quesada: infatti quest’ultimo è stato tra i co-fondatori principali del Grupo Fantasma, band Alternative/Latin Funk di Austin attiva dal 2000.
Quest’autunno partirà il primo tour europeo dei Black Pumas, dove il gruppo suonerà in Francia il 7 Novembre a La Roche-sur-Yon, passando per Berlino, Amsterdam per poi concludere a Zurigo il 22 Febbraio 2020.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.