il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Il Touring Club Italiano presenta “Accessibilità all’Arte” a Napoli

dott. Vincenzo Mele


NAPOLI – Nella mattina del 21 Novembre presso la Chiesa dei Santi Severino e Sossio sono state presentate le riproduzioni tattili per ipovedenti e non vedenti delle opere prescelte presso i siti “Aperti per Voi” di Napoli, realizzate con il supporto tecnico del Centro d’Ateneo SInAPSi dell’Università degli Studi di Napoli ‘Federico II’ nell’ambito del progetto “Accessibilità all’Arte” del Touring Club Italiano. Il progetto, partito da Salerno nel Marzo del 2018, naturale evoluzione di “Aperti per Voi”, si propone di realizzare riproduzioni tattili di beni artistici bidimensionali al fine di condividere la bellezza e la ricchezza dell’ingente patrimonio artistico del territorio anche con persone con differenti esperienze sensoriali. Le riproduzioni tattili sono state realizzate con una tecnologia all’avanguardia nata in Inghilterra ed in dotazione al Centro d’Ateneo SInAPSi.
“Accessibilità all’Arte” è attualmente in Italia l’unico progetto permanente che permette ad ipovedenti e non vedenti di conoscere la bellezza dei beni artistici bidimensionali e di poterne parlare con gli altri, anche grazie ai volontari del Touring Club Italiano che accolgono i visitatori presso i siti prescelti per il progetto “Aperti per Voi”.
Sono intervenuti il Dott. Eduardo Amato, console e coordinatore di “Aperti per Voi” a Napoli, il Dott. Michele Mele, coordinatore del progetto e socio attivo del Club di Territorio di Salerno del TCI,  il Dott. Vincenzo Massa, presidente dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti della Campania, il Prof. Alessandro Pepino del Dipartimento di Ingegneria Elettronica e Tecnologia dell’Informazione dell’Università di Napoli ‘Federico II’, responsabile per la disabilità e DSA del Centro d’Ateneo SInAPSi, Don Adolfo Russo, vicario episcopale per la cultura della diocesi di Napoli, l’Ing. Giovanni Pandolfo, consigliere nazionale del Touring e console regionale per la Campania.
Nel corso della presentazione sono state mostrate le riproduzioni tattili di sei opere della Chiesa dei Santi Severino e Sossio, tra cui l’affresco della controfacciata della sagrestia raffigurante la Battaglia di Sennacherib e i motivi del notevole pavimento, e di quattro opere della Chiesa di San Giorgio Maggiore, incluse le due rappresentazioni di San Giorgio che affronta il drago.
“Accessibilità all’Arte” verrà esteso ai restanti siti del progetto “Aperti per Voi” in Campania ed auspicabilmente oltre i confini regionali.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.