il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Donne e violenza: parla Tania Esposito

 

 

Aldo Bianchini

 

SALERNO – Oggi è la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne ; è una ricorrenza istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999.

Una ricorrenza, diciamolo subito, arrivata troppo tardi;  dopo il referendum sul divorzio (1974), dopo la riforma del diritto di famiglia (legge 151/1975), dopo il referendum sull’aborto, e dopo le disposizioni sul delitto d’onore abolite con la legge n. 442 del 10 agosto 1981.

Insomma la tanto decantata civiltà del mondo occidentale ci ha messo qualche migliaio di anni per cancellare il delitto d’onore ed ulteriori 18 anni per istituire la giornata internazionale che si festeggia oggi per la ventesima volta.

Fortunatamente a fronte di questa atavica lentezza degli uomini si è sollevata, in maniera tempestosa, la reazione delle donne che sempre di più, anche rispetto ad un passato recente, hanno e sanno organizzarsi con manifestazioni locali, nazionali e mondiali per gridare la loro rabbia contro la violenza maschile perpetrata, molto spesso, in maniera subdola e vigliacca. A cominciare, per fare un esempio, dai datori di lavoro per finire ai grandi uomini dello spettacolo che per garantire lavoro, denaro e successo pensano di ridurre l’altro genere a mero vassallaggio disponibile soprattutto a concessioni di natura sessuale.

Quello della violenza sulle donne (comunemente definita “violenza di genere”) è un argomento molto importante che richiederebbe, come nei fatti avviene, pagine e pagine di scritti e numerose manifestazioni pubbliche supportate da un battage pubblicitario a livello mediatico che, al momento, ancora stenta a decollare definitivamente.

Avv. Gaetana Esposito (detta Tania) - presidente Consulta Amministratrici Vallo di Diano e Tanagro

Oggi pomeriggio, alle 17.30, nel Comune di Salvitelle si terrà un’importantissima manifestazione contro la “violenza di genere” organizzata e voluta dall’avv. Gaetana Esposito (detta Tania), presidente della “Consulta delle Amministratrici del Vallo di Diano e Tanagro”.

Un incontro/confronto -piega la Esposito- organizzato nel Comune di Salvitelle perché è l’unico Comune retto da un sindaco donna e membro della Consulta. Tutto questo, ovviamente come precisato dalla presidentessa Tania Esposito, perché la Consulta è particolarmente attenta a questo tipo di tematiche, perché è necessario parlarne sempre e comunque, e non soltanto nel mese o nel giorno in cui ricorre la “giornata internazionale contro la violenza di genere”.

Le istituzioni ci sono -ha concluso Tania Esposito- e noi donne ci siamo e stiamo cercando in tutti i modi di rafforzare sempre di più questa rete di servizi a sostegno di queste nostre concittadine che purtroppo hanno vissuto, e vivono, l’incubo della violenza

All’incontro/confronto di Salvitelle prenderanno parte Maria Antonietta Scelza (sindaco di Salvitelle), Gaetana Esposito (presidente Consulta Amministratrici del Vallo di Diano e Tanagro), Maria Concetta Grippo (già candidata al consiglio comunale di Salvitelle), Caterina Pafundi (responsabile del centro antiviolenza Aretusa del consorzio sociale S10 gestito da Differenza Donna Ong), Elisabetta Giordano (referente studio legale del predetto consorzio sociale), Maria Antonietta Aquino (esperta in politiche attive del lavoro e presidente assemblea del Consorzio Sociale S10), Salvatore Medici (referente cooperativa Iris e Progetto Diana).

L’incontro/confronto sarà moderato dalla nota giornalista Margherita Siani; parteciperanno gli alunni dell’Istituto Scolastico di Salvitelle.

e femmine s’accarezzano e si vasan … nun s’ vatten”, recita un antico detto napoletano; bisognerebbe che tutti ripartissero dall’insegnamento partenopeo.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.