il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

CERTOSA: “le due Certose”, il gemellaggio tra Padula e Calci … sabato 11 gennaio

 

Aldo Bianchini

SALERNO / PISA / PADULA – E’ giunto, finalmente, il momento tanto atteso; dal semplice protocollo di intesa si è passati decisamente alla stipula vera e propria del “patto di gemellaggio” tra la “Certosa di San Lorenzo” a Padula in provincia di Salerno e la “Certosa di Calci” in provincia di Pisa.

Il protocollo preliminare era stato sottoscritto tra la fine di maggio e l’inizio di giugno 2019, nel corso di due semplici ma costruttive cerimonie svoltesi tra Cascina e Napoli, dal dirigente del Polo Museale della Toscana dr. Stefano Casciu, dal direttore del museo di storia naturale dell’Università di Pisa prof. Roberto Barbuti, dalla dirigente del Polo Museale della Campania dott.ssa Anna Imponente, e dal presidente dell’Associazione Amici del Vallo di Diano residenti in Toscana dott. Gesualdo Russo.

Nella foto da sinistra: Filomena Chiappardo (assessore alla cultura del Comune di Padula) e Gesualdo Russo (Presidente Associazione Amici del Vallo di Diano in Toscana)

Adesso si è giunti al momento finale per la sottoscrizione ufficiale del “patto di gemellaggio” tra le due importanti Certose; le due delegazioni si incontreranno a Padula  l’ 11 gennaio 2020, alle ore 09.30, nei fastosi locali della Certosa di San Lorenzo a Padula. Alle ore 11.30 seguirù, invece, la visita in Certosa.

Alla cerimonia saranno presenti:

  1. Per la Certosa di  Calci il dottor Stefano Casciu, direttore del Polo Museale della Toscana;
  2. Per la Certosa di San Lorenzo a Padula la dott.ssa Anna Imponente, direttrice del Polo Museale della Campania;
  3. Per il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa la Prof.ssa Elena Bonaccorsi ,direttrice del Museo;
  4. Per l’Amministrazione Comunale di Calci (Pisa) il Sindaco Massimiliano Ghimenti;
  5. Per l’Amministrazione Comunale di Padula (Salerno) il Sindaco Paolo Imparato;
  6. Per l’Associazione Amici del Vallo di Diano in Toscana (ideatrice del “Protocollo di Intesa” finalizzato alla realizzazione del progetto di gemellaggio,d’ora in poi AVD) il presidente Gesualdo Russo;
  7. Saranno presenti anche la dott.ssa Tommasina Budetta e l’Architetto Stefano Aiello, rispettivamente attuali direttori delle Certose di Padula e di Calci.

 

Nella mattinata, sempre dell’ 11 gennaio, unitamente ai sindaci di Padula e di Calci gli assessori alla cultura dei due comuni, Filomena Chiappardo e Anna Lupetti, firmeranno un “patto di amicizia”.

La cerimonia ufficiale sarà coordinata dal giornalista dr. Pietro Cusati, segretario dell’Associazione Giornalisti Amici del Vallo di Diano, alla presenza dell’assessore alla cultura della Regione Campania avv. Corrado Matera.

La finalità principale del gemellaggio è la crescita personale dei partecipanti attraverso l’ampliamento degli orizzonti culturali e della reciproca comprensione delle diversità”.

Come già detto l’idea del gemellaggio è stata partorita dall’Associazione Amici del Vallo di Diano in Toscana e più direttamente grazie all’impegno personale del presidente dr. Gesualdo Russo fortemente sostenuto sul piano tecnico scientifico dal prof. Andrea Famiglietti (responsabile del progetto), e grazie anche all’interesse dimostrato dall’assessore alla cultura del Comune di Padula dott.ssa Filomena Chiappardo.

E come al solito tutti si pongono la stessa domanda di sempre: “Funzionerà il gemellaggio tanto desiderato ?”; la risposta è facilissima ed è “SI” perché esiste un particolare importante che prelude all’efficiente funzionamento del gemellaggio; il particolare è l’assoluta novità che esso non nasce con lo scopo di ottenere finanziamenti e contributi pubblici in quanto l’attività da promuovere sarà effettuata a costo zero per i sottoscrittori del protocollo, e le spese saranno calcolate e ripartite fra i partecipanti alle stesse numerose future iniziative.

1 Commento

  1. GRATO,
    RINGRAZIO DI VERO CUORE,
    IL PRESIDENTE DOTT. GESUALDO RUSSO ,
    IL CONSIGLIO DIRETTIVO E TUTTA L’ASSOCIAZIONE
    CULTURALE
    ” AMICI DEL VALLO DI DIANO E DEL CILENTO” IN TOSCANA,
    PER AVER CONFERITO,AI SENSI DELL’ART.9 DEL REGOLAMENTO DELL’ASSOCIAZIONE,AL DOTT. PIETRO CUSATI,GIORNALISTA, DEL TITOLO DI
    SOCIO ONORARIO,PER I MERITI PARTICOLARI ACQUISITI VERSO L’ASSOCIAZIONE.
    Padula (SA) 10 gennaio 2020

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.