il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

SANITA’: Tavi è Vita

la Piera Carlomagno

– DOMANI Martedì 28 Gennaio, dalle ore 10.00 alle ore 16.00 in Piazza della Concordia sarà allestito il Gazebo “TAVI è VITA” con materiale informativo distribuito da cardiologi, cardiochirurghi, insieme a medici di medicina generale, che forniranno informazioni su una patologia sempre più diffusa: la stenosi valvolare aortica.

Si tratta della malattia valvolare più comune, che coinvolge oltre 1.000.000 di persone, di cui il 10% con età superiore a 65 anni, dato indicativo di una patologia valvolare prevalentemente su base degenerativa e pertanto oggi più frequente in ragione dell’allungamento della vita media.

 

L’impegno dei medici di base e dei cardiologi nella rilevazione precoce di questa patologia, possibilmente prima della comparsa di sintomi insieme alla conoscenza sulle diverse possibilità di trattamento rappresenta lo scopo principale di questa giornata. Questo perché negli ultimi anni, accanto al tradizionale e valido trattamento di sostituzione della valvola aortica patologica con valvola meccanica o biologica mediante intervento a cuore aperto, si è fatta strada la tecnica di impianto della valvola, senza anestesia generale e mediante inserzione prevalentemente per via femorale, detta TAVI (Impianto transcatetere di valvola aortica), eseguita in emodinamica da cardiologi interventisti.

 

L’Ordine dei Medici di Salerno, presieduto dal dottor Giovanni D’Angelo, ha cercato di dare un contributo conoscitivo, favorendo la distribuzione di un apposito depliant ai medici di medicina generale e una informativa inviata a oltre 5000 iscritti mediante email; la TAVI, oggi consigliata anche nei pazienti con stenosi valvolare aortica moderata, può contribuire a cambiare la prognosi di questi pazienti con incidenza significativa sulla qualità e durata di vita e sui costi globali assistenziali.

 

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.