il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Scomparso il Prof. Franco Cordero, insigne giurista e scrittore illustre, aveva 92 anni, inventò nel 2002 , il soprannome “il caimano” per l’allora Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, che fornì l’ispirazione al regista Nanni Moretti per il film omonimo del 2006.

prof. Franco Cordero

Roma,10 maggio 2020. Raffinato e geniale , uomo di legge,tra i più insigni giuristi italiani,il Prof. Franco Cordero,docente universitario emerito di Procedura penale presso la Sapienza di Roma, famoso per  il suo monumentale trattato di procedura penale ,tuttora uno dei più usati nelle università italiane,figura poliedrica della letteratura italiana contemporanea,si è spento a Roma ,aveva  92 anni e verrà sepolto nella tomba di famiglia a Cuneo, la sua città dove era nato nel 1928. A darne notizia la casa editrice ‘’La nave di Teseo’’ che in questo mese  pubblicherà il suo ultimo romanzo ‘’La tredicesima cattedra’’, un ritratto feroce del mondo universitario .Un intellettuale,un giurista ,politologo e non ultimo romanziere, impegnato nelle battaglie sui diritti civili . Indimenticabile la sua polemica con  Silvio Berlusconi ,al quale dedicò nel 2002 il soprannome ‘’ il caimano ‘’ che fornì l’ispirazione al regista Nanni Moretti per il titolo di un suo film del 2006. Sono noti  i suoi  editoriali pubblicati dal 2002 sul quotidiano La Repubblica, dedicati soprattutto al comportamento in ambito processuale di Silvio Berluscono, da lui soprannominato negli anni «Signor B», «Re Lanterna», «L’Olonese», «Silvius Magnus Fraudolentus»,l’editorialista Cordero ha spesso riproposto la metafora Berlusconi-Caimano, non mancando di equipararlo a un Mackie Messer della contemporaneità, ossia il  protagonista senza scrupoli de L’Opera da tre soldi di Bertolt Brecht.Il Pro Cordero  ha attraversato l’ultimo secolo, lasciando una traccia indelebile non solo nel campo del diritto di cui è stato riconosciuto maestro, ma anche in quelli della riflessione filosofica, teologica, antropologica e  nella letteratura con una serie di romanzi , tra i quali OpusBellum civileL’armatura ,  scritti con uno stile molto personale tanto  che  gli è stato riconosciuto  un ruolo di primo piano nella letteratura degli ultimi decenni. Ha insegnato materie giuridiche  in diverse Università italiane, tra cui Urbino,Milano,Trieste, Torino, Roma, dove ha chiuso nel 2002 la propria brillante carriera accademica. L’esperienza che più lo ha segnato è stato l’insegnamento di Filosofia del Diritto  all’Università  Cattolica di Milano, allora diretta da Padre Agostino Gemelli. Entrato in conflitto  nei confronti della gerarchia ecclesiastica  fu espulso dall’Università  Cattolica, scatenando il ‘’Caso Cordero’’ per la pubblicazione  di due libri Gli osservanti e Genus,fu  accusato di eterodossia e nel 1969 gli costerà l’allontanamento dalla cattedra e il caso arrivò  perfino alla Corte Costituzionale. Il Prof.Franco Cordero è stato autore di numerosi testi scientifici, tra cui un manuale di Procedura penale costantemente ristampato. Era un autore prolifico, non solo di testi giuridici e saggi, ma anche di romanzi e pamphlet. In una intervista di alcuni anni fa  alla domanda :Prof. Sotto il governo Berlusconi parte della stampa protestava?Il Prof. Franco Cordero ,rispose 2+2=5?‘’Ogni tanto scattano riflessi condizionati, inibitori e compulsivi; vi sono cose da non dire, “infandum”. Manierismi e stereotipi segnalano un calo della tensione critica, spiegabile dopo tanti anni d’asfissiante maleducazione verbale. Berlusco Magnus, uomo d’una suprema inettitudine al Governo, a parte la scaltra gestione d’affari suoi, passa alla storia come formidabile guastatore dei meccanismi mentali collettivi: non s’è rassegnato alla caduta; padrone dell’ordigno mediatico, ha ancora delle chances in ambienti ridotti al panico dalla crisi, lui che se l’era covata e la negava. Recessioni intellettuali non costano meno dell’economica. Siamo al punto in cui quasi tutto diventa sostenibile, anche 2+2=5. ‘’

Dr. Pietro Cusati

(giurista – giornalista)

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.