il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

ESODO DA COVID-19: SI RIACCENDE LA PAURA.

da Gennaro Gallo
In questi caldi giorni d’estate, il rientro dalle stesse purtroppo spesso sta corrispondendo con un aumento dei positivi da Covid19. Il numero dei contagi sta continuando ad aumentare anche in Campania. Una novità di quella che sembra essere una nuova ondata è il  cambio del target di età degli infettati, difatti, se nella fase iniziale della pandemia erano gli over 60 ad essere i più colpiti, negli ultimi 30 giorni, secondo una ricerca dell’Istituto Superiore della Sanità l’età media dei casi si è fissata intorno ai 38 anni. Il coronavirus sta’ colpendo la classe d’età che va dai 19 ai 50 anni, e disgraziatamente anche i bambini e neonati. Tutto questo perché, quasi sicuramente dopo tutte le restrizioni subite, la lunga quarantena imposta dal governo, il distanziamento sociale, l’obbligo dell’uso di dispositivi di protezione individuali, ci si è lasciati andare allentando l’attenzione verso tali misure. Si è diffusa la voglia di metterci alle spalle un problema, tutt’altro che risolto, probabilmente anche chi era preposto alla vigilanza si è rilassato. Era prevedibile che i giovani fossero i principali indiziati ed essere i “nuovi contagiati,” la riconquista degli spazi sociali, la ripresa delle vecchie dinamiche di socializzazione unite al clima estivo di rilassamento generale ha fatto sì che si creassero le condizioni ottimali per la ripresa dei contagi. Gli assembramenti e la scarsa osservanza delle regole, a partire dall’uso delle mascherine ha fatto  il resto; in breve tempo i giovani sono divenuti i candidati ideali per la trasmissione del virus, il vettore perfetto di contagio per le categorie più deboli/fragili. Ora però, che si è riaccesa l’attenzione torna “alta la guardia”, torna l’obbligo  di indossare la mascherina  e di vitare ogni forma di assembramento con la speranza di trovare un vaccino in grado di fermare questa enorme onda anomala che sta travolgendo l’intera umanità.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.