il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Enza Fezza: la continuità nella coerenza … per Pagani

 

Maddalena Mascolo

Enza Fezza - candidata sindaco di Pagani per Fratelli d'Italia

PAGANI – Si parla e si scrive troppo spesso, anche a sproposito, di “gambinismo” come un bene o come un male; sarebbe forse sufficiente parlare di gambinismo (per indicare l’era che Pagani ha vissuto con o senza Alberico Gambino) come esternalizzazione di un concetto di fondo che per la politica di oggi sembra essere poco conosciuto: la coerenza.

Un po’ tutti i personaggi politici paganesi di oggi hanno avuto o ereditato qualcosa dalla cosiddetta “era Gambino”; pochi, però, sono quelli che hanno dato prova, negli anni di aver assimilato il concetto che era proprio della lunga gestione gambiniana.

La coerenza è, invece, il punto di forza della candidata sindaco di Pagani “Enza Fezza” che per Fratelli d’Italia raccoglie tutta intera l’eredità di Alberico Gambino e che nell’ultima consiliatura lo stesso Gambino aveva promosso a “presidente del consiglio comunale” proprio per la sua coerenza che sa tantissimo di “senso di appartenenza” e di “vincolo ideologico-partitico”, qualità assolutamente smarrite dagli altri.

Sono una donna, una madre, una sposa, un’amica, un’imprenditrice ma anche una cittadina impegnata nella politica della propria città -dichiara Enza Fezza- La mia storia è intrisa di coerenza. Sono sempre stata di destra e non ho mai venduto alla sinistra i consensi. Mai ho immaginato di aver cambiato schieramento per ottenere vantaggi personali o per la mia famiglia. Così come non ho mai raggirato i giovani cavalcando le loro insoddisfazioni e, cosa ancora più grave, averli nutriti di odio e di pregiudizio. Insomma scelte coerenti sia dal punto di vista etico che morale”.

Un programma ambizioso quello della Fezza, frutto della sua lunga militanza ed esperienza politica maturata a quella scuola che il suo principale sponsor ha saputo creare e varare per una città difficile quanto si vuole ma anche molto accogliente e piena di eccezionali risorse:

  • Miglioramento dei servizi ordinari al cittadino
  • Creazione di un piano di sviluppo produttivo e turistico
  • Valorizzazione dei dipendenti comunali con piani di formazione professionale e sviluppo meritocratico delle carriere
  • Valorizzazione del territorio, con attenzione particolare all’ambiente e al settore agricolo
  • Capacità di conservare e tramandare le antiche tradizioni della nostra città
  • Miglioramento della viabilità
  • Maggior controllo del territorio garantendo al Cittadino sicurezza e tranquillità

 

Un programma, come dicevo, certamente ambizioso ma altrettanto certamente è un

programma  base dal quale non poter prescindere per ridare, in tempi brevi e certi, alla città di Pagani il senso logico della sua storia che non è stata e non è una storia qualsiasi anche se su questa luminosa storia qualcuno voleva forzatamente far calare quelle “linee d’ombra” che giustamente si sono sciolte come neve al sole pur mantenendo tuttora alcuni negativi riflessi.

Anche contro tutto questo Enza Fezza ha promesso di combattere con tutte le sue orze, sorretta da quella coerenza che per Lei non è soltanto uno slogan casuale o elettorale, ma un concetto che ha immagazzinato con una fidelizzazione senza precedenti.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.