il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

LA SCELTA GIUSTA VINCENZA CAVALIERE

 

da Clementina Leone

Enza Cavaliere, Assessore Comunale a Mercato San Severino, oggi candidata alle Regionali con la Lista De Luca Presidente.
Abbiamo deciso d’intervistarla, per focalizzare le ragioni di questo importante impegno elettorale e per parlare delle problematiche della Campania. Una donna straordinaria che si è sempre data da fare per essere la voce di tutti i suoi concittadini e per far in modo che la cultura e non solo riuscisse ad essere “come una grande finestra aperta sul mondo” ha spiegato a tutti gli elettori i punti salienti del suo programma elettorale.

1) Come mai ha deciso di candidarsi per le elezioni regionali?
La mia candidatura nasce spontaneamente, cosi come il mio amore per la politca, e il dedicarmi ai problemi delle persone con proposte concrete. Faccio parte di una famiglia che mastica politica da sempre,  intesa come supporto al territorio e non come clientelismo o come autoreferenzialità; mio marito prima ed io poi, da sempre portiamo avanti un percorso al servizio della gente. Difatti, sono stata eletta prima come Consigliere Comunale e ad oggi rivesto il ruolo di Assessore sempre nel Comune di Mercato S. severino . Per questo motivo, mi sono detta, perchè non mettermi al servizio di una collettività più grande e sopratutto perchè non provare a portare la voce della mia gente e della mia terra in un contesto più grande, fatto di grandi opportunità di rilancio, per un territorio come quello della mia città, sempre subalterno alle logiche di interesse dei comuni limitrofi, i cui rappresentanti mai si sono prodigati per noi e si ricordano di noi solo alle porte  di qualsiasi campagna elettorale.
2)Quali dovrebbero essere, a suo parere, le priorità del futuro Governo regionale?
Il lavoro, e non è un qualcosa trito e ritrito ma una prospettiva concreta fatta di atti in linea con le peculiarità del territorio. Siamo una Regione con centinaia di eccellenze agroalimentari, ricca di siti di interesse storico e patrimoni dell’Unesco, ricca di bandiere blu e di meravigliosi musei e siti archeologici, terra di eccellenze nel campo  manifatturiero, nelle automotive e in mille altri settori, eppure siamo molto dietro rispetto a Regioni che hanno meno. Mi chiedo perchè non interveniamo? Perchè non saniamo questo divario, perchè non facciamo sistema gli uni con gli altri? Se i padri costituzionali hanno fissato nell art 1 e nelle sue prime parole il lavoro come elemento fondante della nostra società e di qualsiasi società libera ci sarà un motivo.
3) Quali sono le sue proposte per il territorio?
Ho cercato di riassumere il mio progetto politico in alcune tematiche: cultura e turismo, famiglia, giovani, ambiente, lavoro e sanità, e chi mi segue sul web e sui social ha avuto ed ha modo di leggere cosa io e il mio Staff abbiamo pensato di proporre, una volta eletta, in consiglio regionale, per ogni tema abbiamo fissato almeno cinque punti chiave che segnano la ripartenza della nostra Regione, seconda a nessuna, crocevia di storie di eccellenza. Mi impegnerò affinchè questo percorso di rinascita passi anche dalla mia amata città a cui orgogliosamente appartengo. Proposte serie e concrete e non irrealizzabili, con idee di finanziamento dove necessario o riorganizzative dove d’uopo.
4) Quali sono gli aspetti su cui dovrà concentrarsi la nuova Giunta riguardo il tema della sanità?
Per primo va affrontato con serietà il  problema   Covid 19. Il pericolo è solo rimandato ma non sanato e le precauzioni non devono essere mai troppe se non si vuole creare una enorme ecatombe come quella della Lombardia.  Non si può sottovalutare un problema di tale portata e solo con la collaborazione dei cittadini, con l osservanza delle regole potremmo tornare con calma alla vita normale. Secondo problema da affrontare quello legato ai presidi territoriali e ai medici di base, veri avamposti della prevenzione e filtro vero di un territorio, che andrebbero dotati, come abbiamo proposto attraverso i nostri canali di comunicazione,  anche di soluzioni tecnologicamente avanzate come i videoconsulti per gestire le situazioni più impellenti e/o a rischio.. Numerevoli sono le proposte comunque anche per gli ospedali, per i registri relativi  i dati da incrociare con l ambiente  etc, e vi invito a seguirci per saperne di più settimana per settimana attraverso le nostre pagine.
5) Come ha organizzato la sua campagna elettorale e perchè?
Mi sono circondata di forze giovani, ragazzi validi, professionisti seri che insieme a me hanno gettato le basi per una rinascita del territorio. Tutto il mio ,lavoro da sempre, parte in mezzo alla gente, perchè credo che prima di pensare a soluzioni o a proposte bisogna ascoltare urgenze necessità e problemi e poi si può pensare di fare delle proposte. Chi mi conosce sa che Enza Cavaliere è una donna pratica, una donna  del fare, e sempre tra le persone mai rintanata nelle stanze del potere e questo sarà anche per il prossimo futuro, in cui spero di poter cogliere le istanze di un vasto territorio e trasferirle alla Regione per apportare quello che ritengo un prezioso contributo.
6) Qual è lo slogan della sua campagna elettorale e perchè?
“La scelta giusta” è il claim che accompagna la mia sfida, perchè risuona come un vero e proprio invito; vede,  da sempre il nostro territorio, almeno a mia memoria, non è mai riuscito ad esprimere un rappresentante ai vertici della politica italiana ne regionale ne nazionale, e ha sempre regalato ai personaggetti dei comuni  vicini, consensi per far fregiare loro e i loro rappresentanti di un ruolo primario nello scenario amministrativo.
Io voglio essere e Sono invece la Candidata di Mercato S. Severino, della mia gente, dei loro problemi, delle loro speranze, dei figli che sono partiti che e che vorrei tornassero a casa( e parlo da madre che ha una figlia che lavora all ‘estero) ; sono la candidata del territorio, che lo vive con passione e con amore, che vuole migliorarlo e che  per farlo ha bisogno della sua gente, che già più volte mi ha dimostrato stima ed affetto eleggendomi sempre come suo rappresentante.
L’ invito è ad unirci tutti intorno ad una sola persona che davvero può e vuole cambiare ciò che non va nel proprio territorio.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.