il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Parmigiana di Melanzane alla Napoletana

 

Sono molti i piatti che nascono da contesti poveri per poi diventare veri e propri capolavori della tradizione.

Nonostante il nome, questo piatto è del tutto estraneo alla cucina emiliana e le migliori melanzane si mangiano da luglio a settembre.

La melanzana, fu importata in Europa dai mercanti Arabi nel tardo medioevo.

In Italia venne utilizzata in cucina per la prima volta intorno alla prima metà del 1400, grazie agli Arabi ed ai Padri Carmelitani che vivevano in monasteri disseminati in tutta l’Italia meridionale, i quali se ne cibavano e ne diffusero il consumo….

E’ un piatto buonissimo e succulento perciò ad esso accosteremo un vino che riequilibri l’untuosità della melanzana e del sugo come il “TAURASI” dal bouquet complesso e fruttato!!

Ingredienti:

melanzane 4

mozzarella 300 gr

polpa di pomodoro 800 gr

aglio 2 spicchi

basilico

parmigiano reggiano

olio evo

sale

 

Procedimento:

Sbucciate e tagliate le melanzane a fette  nel verso della lunghezza, ma se preferite, tagliatele tranquillamente a rondelle…

Disponete le fette di melanzane in una grande ciotola, salando ogni strato e pressandole all’interno con un piattino pesante per far si che esca quel liquido amaro di vegetazione.

Dopo un’ora circa, prendete e strizzate le fette di melanzane tra le mani per eliminare il liquido rimasto ed asciugatele con un canovaccio.

Prendete ed ungete con poco olio una grande padella antiaderente e fate friggere finché saranno dorate sui due lati (chi preferisce può infarinarle e passarle nell’uovo prima di friggerle: ossia sbattere le uova con una forchetta, passare dentro ogni fetta di melanzana e friggere fino a doratura avvenuta; quindi asciugare con carta assorbente ).

Versate un cucchiaio d’olio in un altro pentolino e fatevi soffriggere gli spicchi d’aglio sbucciati e sminuzzati, senza far prendere loro colore, aggiungete la polpa di pomodoro e quando la salsa si sarà ben addensata, spegnete la fiamma.

Aggiungete tanto basilico, salate e, se volete, passate il sugo nel passaverdure.

Ora ungete una pirofila e disponetevi un primo strato di melanzane, sistemandole una di fianco all’altra senza sovrapporle.

Versate 2 cucchiai di salsa sulle melanzane e stendetela uniformemente, cospargete  un po’ di parmigiano, aggiungete  la mozzarella tagliata a fettine sottilissime e distribuitene alcune sopra la salsa.

L’ultimo strato deve essere di salsa un po’ più abbondante, quindi cuocete la parmigiana nel forno già caldo a 200° per circa 45 minuti.

Ricordate di non salare le melanzane nel ruoto perché trattengono sempre un po’ del sale della salagione.

Il piatto è servito!!

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.