il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Castiglione del Genovesi: osservatorio di economia civile della Regione Campania … la vittoria di Bottigliero

 

Aldo Bianchini

Dr. Matteo Generoso Bottigliero - sindaco di Castiglione del Genovesi

CASTIGLIONE del GENOVESI – E’ da un po’ di tempo che non parlo e non scrivo su Castiglione del Genovesi (piccolo ma ameno paese incastonato tra i monti Picentini in una vallata verdeggiante e con una grossa finestra sul golfo di Salerno che dall’alto appare davvero incantevole, messo com’è tra la costa amalfitana e quella cilentana); soprattutto non ho parlato o scritto del suo sindaco Matteo Generoso Bottigliero (medico cardiochirurgo presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria detta “RUGGI” di Salerno).

Bottigliero è al suo sesto anno di sindacato (primo del suo secondo mandato) e fin dal primo giorno dopo la sua investitura ha sempre privilegiato la strada della cultura che apparentemente non ripaga subito gli sforzi compiuti in quanto essa non si vede e non la si tocca come può essere per una fontana, un giardino o una piazzetta; la cultura è cultura, evanescente ma al tempo stesso profonda, ed in questa profondità Matteo Generoso Bottigliero ha affondato le sue certezza riuscendo a scavare un profondo trincerone tra il passato ed il presente lanciato verso il futuro.

Pochi all’inizio credevano nella sua azione di riesumazione e di rilancio della figura dell’antico compaesano più illustre, in tanti addirittura lo schernivano con le loro drastiche e non scalfibili considerazioni, quasi di compassione nei confronti di un soggetto che invece faceva della cultura il suo vero cavallo di battaglia.

Bottigliero ha rispolverato, risanato e rilanciato tutto quanto poteva, anche minimamente, avvicinare la sua gente (e non solo) alla figura dell’illustre economista Antonio Genovesi che nel bel mezzo del 18° secolo dalla sua cattedra universitaria di Napoli fu attento e capace precursore dei tempi moderni e della sua economia globalizzata.

Ed alla fine lo sforzo immane del sindaco Bottigliero è stato ampiamente premiato; prima dalla gente che lo ha plebiscitariamente rimesso sullo scranno di primo cittadino e poi dalla storia di questi tempi che, dalle Università di Salerno e di Urbino per finire alla Regione Campania ed a tutte le altre istituzioni, lo hanno indicato come uno dei protagonisti della rinascita di un grande uomo della storia passata; e soprattutto per “il suo costante impegno di promozione e di divulgazione dell’opera di Antonio genovesi, finalizzata alla valorizzazione turistico-culturale della sua comunità e dell’intera Regione Campania”.

Questa è, difatti, la motivazione posta alla base del riconoscimento voluto dalla Regione per il sindaco di Castiglione dei Genovesi, un riconoscimento finalizzato alla richiesta di “patrocinio morale” per la rivisitazione e la ripubblicazione di uno dei migliori saggi del Genovesi, quello denominato “La logica per i giovanetti” (datato 1766), un testo curato dal prof. Riccardo Milano.

La grande attività culturale promossa dal sindaco Bottigliero sul personaggio Antonio Genovesi hanno, quindi, indotto la dott.ssa Nadia Caragliano (coordinatrice del comitato scientifico dell’osservatorio di economia civile) e l’on. A. Ciaramella (presidente dell’osservatorio economia civile presso il Consiglio Regionale della Campania) ad inserire il Comune di Castiglione del Genovesi nel grande progetto di un “nuovo patto educativo” per la cura del creato al fine di “ricostruire il patto educativo globale” che Papa Francesco, nell’ambito delle sue straordinarie iniziative pastorali, porterà in giro nei prossimi mesi all’attenzione del mondo intero.

Nei prossimi mesi sarà anche programmato, di concerto con il sindaco Bottigliero, una iniziativa di respiro nazionale nel Comune di Castiglione e nella casa natale di Antonio Genovesi, finalizzata ad un’azione sistematica di ricerca formativa per i giovani studenti della Campania e alla valorizzazione turistico culturale del territorio.

Una battaglia vinta, anzi stravinta, quella di Matteo Generoso Bottigliero; la battaglia della cultura che nessuno prima di lui aveva spinto fino a queste dimensioni nazionali e internazionali. La gente della sua comunità ha capito, prima degli altri, e gli ha conseguentemente tributato il successo che meritava.

 

1 Commento

  1. Aldo Bianchini non spreca parole! Le usa dando loro il peso che meritano per rappresentare in modo veritiero la realtà che vuole raccontare.
    Grazie, Direttore, di aver parlato di un argomento così importante: la Cultura!
    Cultura, promotori e sostenitori della stessa che, nel fuorviante accanimento di biechi opportunisti accattoni – negli ultimi anni – hanno sacrificato tutto pur di correre ciecamente verso l’arricchimento, col risultato di far sparire quell’ingombrante ostacolo ai loro perversi disegni.
    L’articolo del Giornalista Aldo Bianchini è stato un ATTO DOVUTO nei riguardi di un Uomo di pensiero di prima grandezza nel mondo intero e nei secoli passati e futuri, del Sindaco Bottigliero, dotato di non comune acume e lungimiranza e dei Cittadini tutti di Castiglione del Genovesi che, con il secondo mandato di Sindaco accordato al Dott. Generoso Matteo Bottigliero, hanno dimostrato di aver compreso la portata di questa impostazione programmatica, volta alla crescita globale del paese perché è l’unica che – nel tempo – crea uno scuotimento di coscienze e porta all’allargamento delle attività ed all’impiego più proficuo delle singole capacità… Quindi al benessere.

    Mi permetto di suggerire di riflettere sul “principio del massimo utilizzo” di un bene. Castiglione possiede vari patrimoni d’immensa portata… La Cultura aiuterà a sfruttarli al meglio a vantaggio di tutti. AUGURI!

    Mario Senatore

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.