il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

SCUOLA: IN TESTA ALLA CLASSIFICA DI “EDUSCOPIO” SI COLLOCANO GLI INDIRIZZI DELL’IIS “M.T. CICERONE” DI SALA CONSILINA

Dr. Michele D’Alessio

(Giornalista – Agronomo)

Anche quest’anno l’Istituto d’Istruzione Superiore “Marco Tullio Cicerone” di Sala Consilina si conferma al vertice per rendimento universitario degli studenti. È quanto emerge dai dati resi noti dalla Fondazione Agnelli, che, come da tradizione di inizio novembre, ha pubblicato la classifica annuale dei migliori istituti superiori italiani. Il rapporto “Eduscopio” viene realizzato in base alle performance universitarie dei diplomati (numero di esami e media dei voti al primo anno). Per gli istituti tecnici e per i professionali esiste anche una seconda classifica, basata sugli sbocchi lavorativi: tasso di occupazione e coerenza fra studi fatti e lavoro trovato. Nello specifico, vengono messe a confronto le scuole in un raggio di 30 chilometri e a ciascuna viene assegnato un indice chiamato Fga, calcolato con due parametri a cui viene dato identico peso: la media dei voti agli esami universitari e la percentuale di esami superati. In merito ai dati del liceo classico sì ha che, tra le scuole che si preparano meglio all’università, spicca ancora il Cicerone di Sala Consilina. Al liceo classico salese si segnala una media voti di 27,31; i diplomati in regola sono l’83,4%. Sempre tra gli istituti classici ci sono il Parmenide di Vallo della Lucania (media 26,43 e diplomati in regola 89%), il Gatto di Agropoli (26,15 di media e 72.2% di studenti in regola) e il Pisacane di Sapri (25,85% di media e 81,7% di studenti in regola). Il rapporto “Eduscopio”si estende anche con “Eduscopio-lavoro” che offre a studenti e famiglie informazioni sugli istituti tecnici e professionali, analizzando i risultati lavorativi ottenuti dai diplomati di ogni singola scuola e tra gli indirizzi tecnici l’ITIS del Cicerone spicca al primo posto per opportunità di lavoro al termine del percorso di studi e che preparano meglio al mondo del lavoro insieme all’indirizzo CAT- Geometra che ha un indice di occupazione (diplomati non iscritti all’università che hanno trovato lavoro entro due anni) del 40,84; di questi il 15,79% ha un lavoro coerente con il proprio percorso di studi.                                                                                                                                                                    “Questi risultati – ha dichiarato la dott.ssa Antonella Vairo, Dirigente Scolastico dell’IIS Cicerone – premiano la dedizione e l’entusiasmo educativo che ha sempre distinto i docenti e in generale il personale, dei diversi istituti che oggi compongono il nuovo Istituto di Istruzione Superiore Marco Tullio Cicerone. Tutti insieme ora, forti di una lunga tradizione di successi, sapranno certamente superarsi, al fine di migliorare, arricchire e potenziare l’offerta formativa del Cicerone”.

 

2 Commenti

  1. Ai Licei Classici di Sala Consilina,di Vallo della Lucania,di Agropoli e di Sapri “ad maiora semper”.

  2. ”L’obiettivo principale della scuola è quello di creare uomini che sono capaci di fare cose nuove, e non semplicemente ripetere quello che altre generazioni hanno fatto”. La scuola è la base della conoscenza, e la conoscenza rende liberi. Ogni persona ha il diritto di imparare. Come afferma l’art. 34 della Costituzione: “La scuola è aperta a tutti. L’istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.” . Su questa filosofia di Jean Piaget che si dovrebbe basare la scuola…..

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.