il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Calcio a 5: l’Alma prepara la trasferta di Acerra – Crocevia importante per il gruppo di Magalhaes: “Vogliamo dimostrare di meritare i play-off”

Matteo Maiorano (addetto stampa Alma)

L'allenatore Magalhaes dell'Alma Salerno

Ripartire con maggiori convinzioni tenendo a mente l’obiettivo finale. L’Alma Salerno è pronta a scendere in campo per il 10° turno del campionato di serie B girone F: avversario di giornata il Leoni Acerra, a caccia di punti utili per la salvezza. La partita contro Brillante e soci rappresenta l’occasione per archiviare rapidamente l’opaca prova registrata in occasione del recupero contro il Potenza.

In settimana mister Marcelo Magalhaes ha lavorato molto sulla tattica difensiva: tallone d’Achille contro i lucani nell’ultima gara di campionato (otto le reti al passivo registrate dal cinque granata), la retroguardia è stata la zona di campo a cui Magalhaes ha voluto riservare un’attenzione particolare. La trasferta sarà utile per recuperare l’unità d’intenti: la rosa, interamente a disposizione per la partita, vuole dimostrare al proprio allenatore di meritare le zone nobili della classifica.

La gara, in programma sabato 12 dicembre ore 16 presso il PalaWojtyla di San Sebastiano al Vesuvio, sarà un crocevia importante per il cammino del team granata, che vuole maturare i primi tre punti lontano dalle mura amiche.

DICHIARAZIONI DELL’ALLENATORE MARCELO MAGALHAES – “Il Leoni Acerra è un avversario tosto: vogliamo cercare di ottenere punti importanti per entrare nel novero delle 4, 5 squadre che saranno invischiate nella lotta per la promozione. Il nostro problema principale è la continuità di risultati e la vittoria darebbe grosso morale: sarà dura ma crediamo nei nostri mezzi”.

Fischio d’inizio affidato al sig. Antonio Schirone della sezione di Barletta, coadiuvato da Amedeo Lacalamita di Bari. Il cronometro sarà assegnato al sig. Michelangelo Arminio di Nola.

Prima dell’inizio della gara sarà osservato un minuto di silenzio per ricordare la figura di Paolo Rossi, campione del mondo nella spedizione di Spagna ’82 scomparso a 64 anni a causa di un male incurabile.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.