il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Elezioni 2021: Memoli, insieme per la mia Salerno !!

La redazione

Avv. Salvatore Memoli

SALERNO – Riceviamo e pubblichiamo un comunicato ricevuto dall’avv. Salvatore Memoli candidato a Sindaco di Salerno alla testa del raggruppamento “Insieme per Salerno”.

L’avv. Memoli nella sua lunga carriera di manager pubblico ha anche partecipato, con successo, alla vita pubblico-politica della Città e della Provincia; più volte consigliere comunale ed anche consigliere provinciale; cariche che lo hanno anche accompagnato nella sua lunga esperienza manageriale alla presidenza della Centrale del Gas (ora Salerno Energia), per due volte del Consorzio Intercomunale delle Farmacie (CIF), di Salerno Solidale, della Casa Albergo, del Parco Pinocchio ed anche come direttore dell’ACI di Salerno.

Dovunque sia andato l’avv. Memoli ha lasciato il segno del suo passaggio ricostruendo la Centrale del Gas con giardini e sala convegni, inventando letteralmente il Consorzio Farmaceutico, rilanciando Salerno Solidale, rifacendo il maquillage ai locali dell’ACI, acquisendo donazioni per le persone meno abbienti; insomma un lavoro colossale che spesso non gli è stato riconosciuto in termini di pubblico ringraziamento.

Dopo circa venti anni (di congelamento giudiziario per vicende assurde, incomprensibili e fantasiose, finite tutte nel nulla di fatto perché i fatti non sussistevano) l’avv. Salvatore Memoli ritorna alla grande sulla scena pubblica e lo fa ricordando a tutti soltanto alcune delle sue opere progettate e concluse in favore di tutta la Città:

 

Quello che ho realizzato a Salerno è sotto gli occhi di tutti. Con la collaborazione generosa di motivati dipendenti.

Una foto storica della Salerno che fu. Al centro dell'immagine l'antico "cubo del gas" che troneggiava nel piazzale della Centrale del gas con tutta la sua pericolosità (peggio di una bomba ecologica nel bel mezzo di palazzoni per civili abitazioni) e che l'allora presidente Memoli fece rimuovere.

Azienda del Gas: ho fatto rimuovere l’antico e pericolosissimo cubo del gas; ho spinto per la metanizzazione di Fratte, Matierno, Ogliara, S.Eustachio, Fuorni, San Mango Piemonte e Vietri sul Mare (ho seguito personalmente la metanizzazione fino ad accendere i fornelli a gas metano in moltissime famiglie); La prima Fontana con ceramiche dipinte da Mario Carotenuto (De Luca ha copiato); Ho portato il numero di utenti del Gas metano da 6000 a 45000; Recuperai con il mio insediamento oltre 4 miliardi di vecchie lire di morosità dagli utenti; Consegnai nelle mani di De Luca un assegno di 1 miliardo di lire come utile di gestione; Ho avviato la prima festa dei fiori ( De Luca ha copiato); Ho attivato il pagamento gratuito della bolletta del gas presso le banche (De Luca non mi ha fatto fare la bolletta unica di pagamento dei servizi comunali gas acqua rifiuti luce votiva). Ho creato dal nulla le Sale Pollio ed Elena Croce( poi distrutte); Ho curato il primo arredo urbano e la prima piazza nell’azienda del gas; Ho creato la soc. Gasamico srl, per il controllo delle caldaie. Ho avviato il primo impianto di somministrazione di metano per auto trazione (con 10 euro si faceva un pieno. Il giorno dell’inaugurazione con tutte le autorità di ogni ordine e la presenza del Sindaco di Firenze, De Luca mi mandó un emissario a dirmi che sarei stato sostituito!); Volevo fare l’illuminazione a gas nel centro storico (impedito) e trasformare il parco di vetture del Comune da alimentazione a benzina a gas metano ( impedito!).

Salerno solidale: Specializzazione del personale che era generico (titolo OSA e corsi di formazione); Centro diurno degli anziani (una rivoluzione nei servizi di accoglienza); Ballo sociale per anziani ( tutte le settimane aperto a tutti); Corsi di musica, teatro, lettura quotidiani ed internet per anziani; La prima festa dei Popoli (ogni settimana una Naxione con musica, arte, balli, complessi e cucina tipica). Oltre 7 Nazioni e serate a tema. Navetta per gli anziani del centro; rifacimento del Centro sociale teatri, sale, sala musica, bar con pizzeria, front Office, uffici (li trovai un vero e proprio gallinaio); Arredi e ristrutturazione della Casa di Riposo che cambiai in Casa Albergo ( a 5 stelle!) con gli aiuti dei benefattori D’Amico per circa 2 milioni di euro, consentendo agli anziani di vivere decorosamente e proiettata a diventare RSA (se De Luca non mi avesse sostituito!)

Parco Pinocchio: cura del verde, bar, pizzeria, l’Isola dei Bambini per due mesi con una partecipazione di migliaia di bambini di Salerno ed un programma spettacolare e di qualità …. ecc ecc.

Ma scriverò ancora e scriverò tutto; anche la vera storia del Consorzio Intercomunale Farmacia”.

 

 

1 Commento

  1. Caro Aldo, nei giorni scorsi il partito dei Liberaldemocratici Italiani – che rappresento – è stato inserito in un raggruppamento di partiti e liste civiche impegnate insieme nel tentativo di costruire un progetto unitario di centrodestra per le prossime elezioni amministrative comunali di Salerno. Per quanto riportato in questo articolo, vorrei chiarire che i Liberaldemocratici Italiani non c’entrano affatto.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.