il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Napoli perde uno dei suoi geni del diritto penale, il Prof. Alfonso Maria Stile,prestigioso giurista e medaglia d’oro al merito forense.

Dr. Pietro Cusati (giurista-giornalista)

Avv. Alfonso Maria Stile

NAPOLI, 8 MARZO 2021 . Lutto nel mondo dell’avvocatura napoletana e dell’accademia Nazionale, Alfonso Maria Stile uno dei maggiori studiosi di diritto penale e processuale penale  e’ venuto a mancare ieri nella sua casa a Napoli, aveva 80 anni, uno dei più grandi luminari del diritto penale, emerito di diritto penale all’Università di Roma “La Sapienza”, eccellente avvocato,vice presidente dell’Associazione Internazionale di Diritto Penale (AIDP), nonché Presidente onorario del relativo Gruppo Italiano. Era  vice presidente dell’Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali (ISISC) di Siracusa. È una gravissima perdita per tutta l’Avvocatura partenopea e nazionale. Il prof. Alfonso Maria Stile ha percorso precocemente e con merito indiscusso tutti i gradi della carriera accademica e la vocazione internazionale dei suoi studi e dell’attività culturale complessiva lo ha portato con grande merito ed unanime riconoscimento a divenire Preside dell’Istituto superiore internazionale di studi giuridici, così come la sua ascesa accademica si è conclusa con la titolarità dell’insegnamento di diritto penale presso la facoltà di giurisprudenza dell’Università La Sapienza di Roma che ha poi approvato all’unanimità e per acclamazione la proposta della sua nomina a professore emerito. Come avvocato penalista ha professato e insegnato rigore, serietà, profondità di preparazione ad una moltitudine di giovani che lo hanno affiancato e seguito apprezzandone l’innato garbo e la profonda umanità.”L’Accademia ed il Foro Italiano perdono uno dei loro uomini migliori. Impossibile elencare i suoi tantissimi lavori scientifici come titolare delle prestigiose cattedre universitarie, i contributi alle commissioni ministeriali di riforma del codice, i suoi innumerevoli incarichi e successi professionali , scrive in una lunga nota Alfredo Sorge, consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, sapeva coniugare al meglio le sue enormi qualità scientifiche e l’arte forense della migliore tradizione che interpretava con la sua innata sobrietà ed eleganza. Maestro di generazioni di docenti e di colleghi che hanno ricevuto direttamente da lui l’impronta scientifica e i presupposti morali e tecnici dell’arte del difendere. Animo nobile e la immensa cultura, il suo sapere che spaziava in ogni campo dello scibile, ciò divulgando sempre con grande garbo ed estrema riservatezza”. Si occupava prevalentemente di reati economici e contro la P.A. .Tantissimi i contributi scientifici come titolare delle più prestigiose cattedre universitarie ed i suoi innumerevoli incarichi e successi professionali. Egli sapeva coniugare e interpretare al meglio le sue enormi qualità scientifiche e l’arte forense della migliore tradizione.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.