il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

ONORIFICENZE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA A 17 APPARTENENTI ALL’ARMA DEI CARABINIERI DELLA PROVINCIA DI SALERNO, DI CUI TRE CAVALIERI CHE HANNO PRESTATO SERVIZIO NEL VALLO DI DIANO, PRESSO LE STAZIONI CARABINIERI DI BUONABITACOLO, POLLA E TEGGIANO.

 

Dr. Pietro Cusati (giurista-giornalista)

Il maresciallo-luogotenente Giovanni Alberto con la moglie dopo la cerimonia nel cortile del Comando Provinciale dei Carabinieri di Salerno

Salerno,16 giugno 2021. Il Prefetto della Provincia di Salerno Dott. Francesco Russo, nella sede del Comando Provinciale dei Carabinieri di Salerno , sala riunioni  ‘’Raffaele Palestra’’,alla presenza del  Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri Colonnello Gianluca Trombetti , ha consegnato nel pomeriggio di   mercoledì 16 giugno 2021 , le onorificenze “al Merito della Repubblica Italiana”, concesse dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, a 17  appartenenti all’Arma dei Carabinieri della provincia di Salerno,di cui tre che hanno prestato rispettivamente servizio presso le stazioni dei Carabinieri del Vallo di Diano: Appuntato scelto Cono Pascucci, attualmente in servizio a Buonabitacolo, Francesco Vivone  a Polla e Giovanni Alberto a Teggiano. Il Colonnello Gianluca Trombetti  all’inizio  ha ricordato il Luogotenente Raffaele Palestra, deceduto nel 2020 per il Covid-19 , al quale è stata  intitolata  la Sala Riunioni del Comando Provinciale presso la Caserma di Mercatello, dove si è svolta la cerimonia. “La concessione delle onorificenze al Merito della Repubblica Italiana rappresenta un segnale di attenzione verso l’operato svolto dall’Arma dei Carabinieri, ha sottolineato  il Prefetto Russo nel suo importante intervento, la cui capillare presenza sul territorio costituisce un prezioso punto di riferimento all’interno delle comunità locali. E ciò, sia nei grandi contesti urbani della provincia di Salerno, più caratterizzati da fenomeni di illegalità, sia nei piccoli centri, poiché rappresenta il segnale della presenza dello Stato, soprattutto per le fasce più fragili della popolazione e, specialmente, nell’attuale contesto di emergenza sanitaria”. L’orgoglio e l’attenzione dei cittadini del Vallo di Diano è stato rivolto particolarmente ai tre Cavalieri al Merito della Repubblica Italiana Maresciallo Maggiore, ora Luogotenente carica speciale, Francesco Vivone, addetto alla Sezione Operativa presso la Compagnia Carabinieri di Battipaglia, per anni comandante della stazione di Polla, all’ Appuntato Scelto Cono Pascucci, addetto alla Stazione Carabinieri di Buonabitacolo e al Luogotenente in congedo, Giovanni Alberto, per 25 anni Comandante della stazione dei Carabinieri di Teggiano, attualmente revisore nel consiglio direttivo della Pro Loco di Sassano.

 

 

 

 

 

La foto di rito dopo la cerimonia. Da sinistra: ing. Donato Benvenga (presidente onorario Pro Loco Sassano), dr. Pietro Cusati (giornalista e segretario Associazione Giornalisti Amici del Vallo di Diano), la moglie del maresciallo sig.ra Liliana, dr. Stefano Antonello Aumenta (presidente Pro Loco Sassano), Gennario Guerrasio detto Rino (presidente ANC di Salerno) e il maresciallo-luogotenente Giovanni Alberto (insignito della onorificenza al merito della Repubblica Italiana)

Dopo la cerimonia, insieme al Presidente della Pro Loco di Sassano, Dott. Stefano Antonello Aumenta, all’Ing. Donato Benvenga, Presidente onorario del medesimo sodalizio, siamo stati ospiti  nella sezione A.N.C di Salerno, Carabinieri in congedo, presieduta con impegno ed entusiasmo da  Gennaro Guerrasio, detto Rino, originario di Sassano, il paese delle orchidee, ed ho rivolto qualche domanda all’emozionato Luogotenente Giovanni Alberto, conosciuto come il Maresciallo Alberto, originario di Montecorvino Rovella e Teggianese di adozione, che ha dedicato l’onorificenza alla moglie Signora Liliana.  ‘’All’età di 17 anni mi ‘’innamorai’’ dell’Arma dei Carabinieri, abitavo poco distante dalla Caserma di Montecorvino Rovella, feci domanda di arruolamento, nel 1965 partecipai al corso di allievo Carabiniere, presso la settima compagnia allievi di Iglesias (Cagliari), nel 1966 sono stato promosso Carabiniere e nel 1979 al grado di appuntato. A partire dal 1976 ho ricoperto sempre incarichi di carattere operativo. Ho partecipato all’opera di soccorso delle popolazioni della Campania e Basilicata a seguito del terremoto del 23 novembre 1980’’. Sono numerosi gli studenti di Teggiano e del Vallo di Diano che ricordano con piacere il Maresciallo Giovanni Alberto in cattedra per le sue interessanti e magistrali conversazioni sul codice della strada che ora impartisce ai nipoti: Aurora, Andrea e Lara.

 

 

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.