il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Vincenzo Ilardi: la fine di una lunga storia … una grande famiglia in lutto

 

Maddalena Mascolo

(direttrice editoriale)

Ing. Vincenzo Ilardi

SALERNO – Si è spento all’età di 83 anni l’ing. Vincenzo Ilardi. Nato a Napoli il 19 luglio 1938, vissuto in numerose città italiane al seguito del padre funzionario di Prefettura, fu da giovane cadetto dell’Accademia Militare di Modena. Congedatosi con il ruolo di capitano del Genio Militare, si laureò in Ingegneria Civile all’Università degli Studi di Roma.

Si trasferì a Salerno dove divenne uno degli ingegneri più apprezzati lavorando in tutta la provincia ed espandendo le sue attività a livello nazionale.

La sua firma figura in opere infrastrutturali ed edilizie di rilievo strategico.

Fu professore di Topografia negli Istituti tecnici ed assistente alla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Napoli.

E’ stato artefice di numerose iniziative imprenditoriali nel settore edilizio e del turismo, trasformando, tra l’altro, il vecchio scasso di Pastena nel moderno Hotel Polo Nautico che oggi accoglie  migliaia di turisti italiani e stranieri. Suo il sogno, che ha affidato alle generazioni future, di realizzare nella zona orientale un porto turistico ed una grande piazza per i cittadini salernitani.

Più volte componente della Giunta dell’Associazione degli Industriali di Salerno, membro del collegio dei Probi Viri della medesima Associazione, già componente del Consiglio di Amministrazione dell’Universita’ di Salerno, Vice Presidente del gruppo terziario avanzato e del BIC Campania Sud, membro di consigli di amministrazione di società pubbliche e private.

Lascia due figli, Antonio ed Angelo, impegnati nelle aziende di famiglia.

La salma giungerà presso la nuova parrocchia  di  San Felice e Santa Maria Madre della Chiesa in via Roberto Virtuoso n. 3 a Torrione Alto (Parco del Galiziano)  domani  18 agosto 2021 alle ore  11 dove si celebrerà il rito funebre.

Le più sentite condoglianze da parte mia, del direttore Aldo Bianchini e di tutta la redazione e collaboratori di questa testata giornalistica.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.