il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Sospesa per dieci giorni la Senatrice No Green Pass dopo la sua decisione di entrare a palazzo Madama senza mostrare il Green Pass nell’aula dove si fanno le leggi della Repubblica.

 

dr. Pietro Cusati (giornalista)

Roma, 19 ottobre 2021 .Ma come è stato possibile che una Senatrice della repubblica Italiana  sia riuscita ad entrare senza green pass a palazzo Madama?  “Non si può lavorare alla presenza di un trasgressore di una regola fondamentale. Appena saputo che una senatrice senza green pass stava partecipando alla seduta, ho subito sospeso i lavori della commissione”. Lo ha spiegato a chiare lettere  il Presidente della commissione Affari Costituzionali del Senato, Dario Parrini.”Attendo dal consiglio di presidenza e dai questori indicazione su quale sarà la sanzione per la senatrice e su come possiamo riprendere a lavorare senza che un no pass assista ai lavori nell’aula dove si fanno le leggi della Repubblica”.I Senatori che rifiutano di esibire il pass non potranno più accedere a Palazzo Madama e nei palazzi collegati. Una senatrice no-pass  è entrata a Palazzo Madama, sede del Senato, rifiutando di mostrare il proprio green pass ed ha preso  parte alla seduta della Commissione Affari costituzionali, che ha  esaminato  proprio il decreto che estende l’obbligo del certificato verde a tutti i posti di lavoro. Le sanzioni previste dall’Ufficio di presidenza in caso di mancata esibizione del green pass, possono raggiungere la sospensione fino a 10 sedute, con la decurtazione della diaria. La Senatrice che si è rifiutata di mostrare il green pass entrando in Senato  ha lasciato Palazzo Madama, dopo la decisione del Consiglio di presidenza di irrogarle la sanzione di 10 giorni di sospensione. Ha ascoltato la decisione del Consiglio di presidenza in Transatlantico, seguendo dal monitor l’annuncio fatto in Aula dalla presidente Maria Elisabetta Casellati. Dopo di che la senatrice no pass non ha tentato di entrare in Aula, dove era previsto un suo intervento dopo le comunicazioni del ministro Lamorgese. Ha quindi lasciato autonomamente Palazzo Madama. I senatori che rifiuteranno di esibire il green pass, non potranno più entrare a Palazzo Madama e nei palazzi adiacenti che fanno capo al Senato. La Commissione Affari costituzionali del Senato aveva sospeso i propri lavori per la presenza in aula della senatrice no passm. Il presidente della Commissione Dario Parrini ha sospeso la seduta in attesa di avere indicazioni da parte dell’Ufficio di Presidenza. “Ho ricevuto una comunicazione ufficiale da parte dei questori , ha riferito  Parrini , sulla presenza in commissione di una senatrice che aveva violato il regolamento sul green pass. In accordo con gli stessi questori ho sospeso la seduta perché non si può lavorare quando viene violato il regolamento su un punto così importante come la sicurezza e la salute. Ora attendo le decisioni dell’ufficio di presidenza, sulle modalità per riprendere i lavori”.Sospesa per dieci giorni la senatrice No Green Pass  La senatrice di L’Alternativa c’è Bianca Laura Granato è stata sospesa per dieci giorni dopo la sua decisione di entrare a palazzo Madama senza il Green Pass. Ne ha dato notizia, in apertura della seduta dell’assemblea, la presidente del Senato Elisabetta Casellati. Secondo quanto ha spiegato Casellati, il Consiglio di Presidenza ha deliberato il divieto di accesso senza certificato verde in tutte le sedi di palazzo Madama e la sanzione della sospensione per dieci giorni al parlamentare che si renda responsabile di “un accesso non consentito’’.Inizio modulo

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.