il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

LA SICUREZZA CHE NON C’È

 

di Maurizio Basso (già candidato sindaco)

Da decenni Salerno si vanta di non avere problemi legati al mondo della microcriminalità ma quanto può ancora essere vera o almeno attuale questa convinzione?  Chi ha amministrato e amministra questa città sottolinea sempre l’immagine di una meravigliosa oasi felice, un paradiso lontano dai problemi di ordine pubblico. Le numerose risse tra i giovani della movida e il gravissimo episodio di cronaca dei giorni scorsi dimostrano il contrario. A piazza Matteo Luciani,in pieno centro storico, un commerciante è stato prima accoltellato e poi rapinato. Vorrei aggiungere che la situazione della piazza versa in uno stato critico da quasi due anni. In piazza si verificano spesso assembramenti, disordini che hanno avuto luogo da quando vi è stato il trasferimento di alcuni uffici nell’ex caserma dell’esercito. È mai possibile che non si possano concordare degli appuntamenti mirati per non causare assembramenti ed episodi spiacevoli? Inoltre è da sottolineare che non sempre vi è un servizio garantito dalle  forze dell’ordine durante le lunghe code che si creano dinanzi all’entrata principale. Le piazze sono tutte uguali e meritano la stessa tutela.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.