il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

L’Assessore della Comunità Montana Vallo di Diano Dott. Gaetano Spano , si è occupato di due importanti argomenti,l’istituzione dei Distretti Commerciali e l’organizzazione di un comitato per l’inserimento efficace del territorio del Vallo di Diano, all’interno del reticolo dei servizi dell’ Alta Velocità.

da Pietro Cusati

 

 

 

 

 

 

 

Padula (SA)22 gennaio 2022. Nella conferenza dei Sindaci tenutasi a Padula ,  presso la Comunità Montana Vallo di Diano,l’Assessore alle attività produttive e allo sviluppo economico della Comunità Montana Vallo di Diano Dott. Gaetano Spano , si è occupato di due importanti argomenti,approvati all’unanimità dei presenti, l’istituzione dei Distretti Commerciali e l’organizzazione di un comitato per l’inserimento efficace del  territorio del Vallo di Diano, all’interno del reticolo dei servizi dell’ Alta Velocità.

1)DISTRETTI COMMERCIALI: Lo strumento dei Distretti del Commercio è nato per costruire strategie comuni e sinergiche tra le imprese, le istituzioni pubbliche e gli attori sociali,e può costituire un eccezionale veicolo per rigenerare le polarità urbane, promuovere le risorse del territorio, riportare la fiducia e rianimare i consumi.

I Distretti del commercio sono concepiti come uno strumento capace di recepire le esigenze e le vocazioni commerciali esistenti sui territori e di garantire la necessaria autonomia per la migliore organizzazione e valorizzazione del commercio. Inoltre la formazione dei Distretti risulta indispensabile per l’accesso a tutti i finanziamenti in materia di commercio.

Considerate queste prerogative e preso atto del Decreto Dirigenziale della Regione Campania del 23/12/2021, si è pensato di creare,all’interno dell’ Ente montano, una cabina di regia unica tra tutti i comuni del Vallo di Diano, che possa coordinare la formazione il funzionamento e la gestione del Distretto Commerciale per dare un’azione univoca a tutta la programmazione commerciale territoriale.

2) CREAZIONE DI UN COMITATO PER L’INSERIMENTO EFFICACE DEL NOSTRO TERRITORIO ALL’INTERNO DEL RETICOLO DEI SERVIZI DELL’ALTA VELOCITÀ: durante l’ultimo consiglio generale della Comunità Montana Vallo di Diano,il 27 dicembre 2021,tutti i delegati presenti, avevano dato mandato all’Ente di porre in essere tutte le iniziative a sostegno della strategica iniziativa progettuale da realizzare nei nostri territori, ribadendo la condivisione e l’opportunità che l’Alta Velocità passi per il Vallo di Diano,con una fermata in zona baricentrica. Come punto fondamentale era stato individuato la formazione di un comitato aperto non solo alle istituzioni ma anche a rappresentanti della società civile. Nei prossimi giorni si aprirà,perciò, una manifestazione di interesse della durata di 10 giorni dove potranno aderire: Enti Pubblici, Associazioni, Ordini Professionali.IL COMITATO deve:

1. Creare un tavolo tecnico a cui parteciperanno tutti i soggetti interessati

2. Discutere ed identificare le possibili soluzioni tecnicamente efficaci e tecnicamente realizzabili, prendendo in considerazione i principali aspetti trasportistici sociali ed economici.

3. Produrre un’analisi SWOT per comparare le varie soluzioni considerate

4. Prendere in considerazione le soluzioni migliori da perseguire tenendo conto di tutti i fattori contingenti, attraverso l’utilizzo del piano di sviluppo socio- economico territoriale.

5. Nominare i rappresentanti istituzionali che devono rapportarsi con i soggetti coinvolti RFI, Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Regione.

6. Stipulare un protocollo di intesa con il Ministero delle infrastrutture e delle mobilità sostenibili, Regione Campania ed RFI. Finalizzato alla determinazione e condivisione della migliore soluzione per l’inserimento del nostro territorio nel reticolo dei servizi ad alta velocità mediante la realizzazione di una stazione dedicata ed altre soluzioni infrastrutturali o di servizio.

 

 

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.