il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

L.A.S. – Salerno: lettera di protesta alla Cassa Nazionale Forense

ASSOCIAZIONE LIBERI AVVOCATI SALERNITANI

Via Fabrizio Pinto, 64 – 84125 Salerno

e-mail: las.liberiavvocatisalernitani@gmail.com

PEC: las.liberiavvocatisalernitani@pec.it

 

Invio a mezzo PEC

 

Spett.le Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza Forense

 

Onl.le Consiglio Nazionale Forense

 

On.le Consiglio dell’ Ordine degli Avvocati

Salerno

 

Egr. sigg.ri Avv.ti Delegati alla Cassa Forense

 

Oggetto:  accertamenti contributivi e dichiarativi inoltrati da Cassa Forense.

 

L’ Associazione Liberi Avvocati Salernitani ( L.A.S. ),  con la presente si rende portavoce di tanti colleghi che hanno ricevuto, nei giorni corsi, comunicazioni di accertamenti contributivi e dichiarativi da Cassa Forense, con contestuale richiesta di recupero contributivo ed applicazione di sanzioni.

Al riguardo:

- si evidenzia la inopportunità di tale iniziativa nell’ attuale situazione emergenziale derivante dal covid 19 che ha ridotto le capacità reddituali degli avvocati;

- si  contesta  l’applicazione di sanzioni elevate anche per minimi errori formali;

- si censura la modalità di accesso alla domanda di rateizzazione, previo versamento di un acconto nella misura del 20%, che è elevata e da corrispondere nel breve termine di sessanta giorni dalla comunicazione di accertamento contributivo;

- si disapprova l’ applicazione di interessi di mora altissimi;

- si critica la durata della rateizzazione più  limitata rispetto a quella concessa dall’ Agenzia delle Entrate e Riscossione;

- si riprova la impossibilità di accedere al piano rateale per coloro che abbiano in corso analoga rateizzazione. Sul punto, peraltro, non è chiaro se possano accedere al beneficio della dilazione coloro che abbiano in corso  un piano di rottamazione cartelle esattoriali con ente impositore Cassa Forense.

Alla luce di quanto  sopra

SI CHIEDE

- La sospensione delle azioni sanzionatorie tenuto conto della situazione emergenziale;

- il condono delle sanzioni ovvero una loro notevole riduzione;

- la abolizione ovvero riduzione  della percentuale di acconto da versare per potere  accedere alla rateizzazione e comunque disporre la proroga del termine  per accedere al versamento in acconto, di ulteriori trenta  giorni in aggiunta agli attuali  sessanta;

- la riduzione degli interessi di mora ovvero la applicazione del solo tasso legale;

- l’ aumento dei  termini per il pagamento dilazionato e consentire  l’ accesso anche a coloro che abbiano analoghe rateizzazioni e chiarire se possono accedere alla dilazione anche a quelli che hanno  in corso un piano di rottamazione cartelle  esattoriali con ente impositore Cassa Forense.

Confidando nella sensibilità di Codesta Cassa Forense, dei Delegati alla stessa, del Coa e  C.N.F.,  alle esigenze della Classe Forense, si esorta un rapido e fattivo interessamento alla soluzione delle problematiche denunciate  attese le innumerevoli rimostranze degli avvocati e data la ristrettezza dei tempi imposti da Codesta  Cassa Forense per la adesione all’ accertamento contributivo.

Si porgono,

Ossequi

Salerno, 16 febbraio  2022

Il Direttivo Associazione Liberi Avvocati Salernitani

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.