il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

I Ragazzi di San Rocco di Sala Consilina l’ 8 marzo 2022 ,“Giornata Internazionale della Donna”,con Nunzia Schiano, protagonista di “Fémmene”.

da Pietro Cusati

 

 

 

 

 

 

L’associazione I Ragazzi di San Rocco di Sala Consilina,presieduta da Franco Freda, riprende la stagione teatrale  al Teatro Scarpetta ,in occasione della “Giornata Internazionale della Donna”, il prossimo 8 marzo 2022, Teatro in Sala , Premio Campania lucana, Lucania campana,XIII edizione,con l’attrice Nunzia Schiano, protagonista di “Fémmene”,  testi di Myriam Lattanzio , tratti da “Nostra signora dei friarielli” di Anna Mazza, con la regia di Niko Mucci.L’impegno civile è quello dei Centri Antiviolenza Aretusa del Consorzio Sociale S10 , gestito da “Differenza Donna” ad Atena Lucana, e Iris,Sportello Pierangela del Piano di Zona S9, gestito dal Consorzio La Rada a Sapri,  impegnati sul fronte della violenza di genere. Con  il sostegno della Fondazione della Comunità Salernitana, l’associazione I Ragazzi di San Rocco celebra a “Teatro in Sala” la “Giornata Internazionale della Donna”,, coniugando  teatro e impegno civile per sensibilizzare e sostenere concretamente il fondamentale lavoro dei centri antiviolenza, attivi nel Vallo di Diano e nel Golfo di Policastro.L’incasso dello spettacolo “Fémmene” con Nunzia Schiano sarà devoluto ai Centri Antiviolenza Aretusa di Atena Lucana e Iris – Sportello Pierangela di Sapri. Il prezzo del biglietto è di 10 euro .L’ appuntamento dell’8 marzo a “Teatro in Sala” ,gode del patrocinio del Consorzio Sociale Vallo di Diano Tanagro Alburni e del Piano Sociale di Zona S9, oltre che dell’Amministrazione Comunale di Sala Consilina.“Fémmene” è uno spettacolo teatrale  interpretato da Nunzia Schiano la cui recitazione è alternata dalla voce  di Myriam Lattanzio. Un atto unico improntato su vari ritratti femminili che mettono in risalto ciò che si cela nel mondo spesso misterioso delle donne che, al momento opportuno, sanno essere estremamente forti; racconti interpretati da Nunzia Schiano, con naturalezza e genuinità quasi fosse  lei la reale protagonista.Uno spettacolo  che fa riflettere,  manda un messaggio chiaro e forte: le “fémmene” non devono aspettare di ricevere la mimosa per essere gratificate. Le “fémmene” sono un universo tutto da scoprire e hanno delle risorse inimmaginabili.La recitazione, l’arte di Nunzia Schiano e la voce armoniosa  di Myriam Lattanzio creano un connubio di passione e ardore. Entusiasmo, enfasi ed intensità che coinvolgeranno emotivamente il pubblico. Uno spettacolo teatral–musicale  che ha di sottofondo anche le note della chitarra di Edo Puccini e la fisarmonica di Vittorio Cataldi. L’associazione I Ragazzi di San Rocco,nata nel 1991, da alcuni anni ha promosso la digital radio ,con il  coinvolgimento diretto dei ragazzi in tutte le tematiche che a loro si rivolgono. La radio è il megafono delle iniziative dell’Agenzia Nazionale per i Giovani legate alle politiche giovanili, uno strumento per informare e ascoltare i giovani, spesso protagonisti delle trasmissioni radiofoniche insieme ad esperti del mondo della politica, della cultura, dell’informazione, del lavoro e della società.Il progetto è nato grazie alla partecipazione, da parte dell’Associazione ‘I Ragazzi di San Rocco’, ad un bando di concorso pubblicato dall’Agenzia Nazionale dei Giovani, istituzione che fa capo alla Presidenza del Consiglio dei ministri e che si rivolge a tutti con l’obiettivo di far arrivare ai diretti interessati le iniziative promosse a livello europeo ma anche a livello governativo, quindi progetti come Erasmus e tanti altri. I ragazzi hanno  la possibilità di esprimere le loro idee, i loro sogni attraverso un microfono senza avere paura di pregiudizi.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.